Taste of Christmas 2016, Bologna: intervista a Mauro Dorigo

Taste of Christmas 2016, Bologna: intervista a  Mauro Dorigo

Vedi tutti: “Taste of Christmas a Bologna”

 

Taste of Christmas: a Bologna l’ultima tappa del giro del mondo della cucina d’autore
Dal 25 al 27 novembre a Palazzo Re Enzo
Mauro Dorigo ci racconta le novità e i protagonisti di uno degli eventi gourmet più attesi dell’anno
Dopo il grande successo della scorsa edizione, la capitale italiana del gusto si prepara ad accogliere
il più noto festival al mondo di cucina gourmet, che proprio a Bologna chiude il suo tour mondiale:
19 chef, 76 piatti, laboratori e degustazioni.

==============L’INTERVISTA A MAURO DORIGO===============

Mauro Dorigo, perché ha scelto proprio Bologna come tappa conclusiva dei Taste Festivals italiani?
Bologna negli ultimi anni si è imposta come città del cibo a livello internazionale: il suo turismo si è esponenzialmente sviluppato non solo per il suo fascino architettonico e per la sua storia, ma anche per la straordinaria qualità della sua cucina, cuore della tradizione gastronomica emiliano-romagnola, definita da Forbes “la migliore cucina del mondo”.  Oltre a ciò torniamo a Bologna forti dello straordinario successo dello scorso anno, con gli oltre 9mila visitatori dell’edizione 2015, in un’atmosfera di straordinaria accoglienza e collaborazione con le istituzioni, tant’è che anche quest’anno l’inizio di Taste of Christmas coinciderà con l’accensione del grande albero di Natale di piazza del Nettuno, inaugurando ufficialmente il periodo delle festività.
Formula vincente non si cambia: Taste Of, ossia assaggi di alta cucina, a prezzi accessibili dall’ampio pubblico.
Ci troviamo di fronte ad un pubblico sempre più esigente in fatto di gastronomia: materie prime d’eccellenza, genuinità, stagionalità, gusto. I Taste Festivals Italia fanno un passo oltre offrendo al pubblico l’esperienza della cucina stellata, fatta di tradizione e insieme di creatività, contaminazione, equilibrio nei sapori, ricerca estetica. Un’occasione unica per entrare nel mondo della cucina d’autore.

impastano_2Quanti e quali saranno gli chef ad alternarsi nella tre giorni bolognese?
La squadra 2016 è composta da 19 chef, molti dei quali hanno appena riconfermato la stella Michelin: a cominciare da Agostino Iacobucci del Ristorante I Portici, stella sempre più luminosa del panorama italiano e in corsa, secondo gli esperti, verso la seconda stella. E ancora Aurora Mazzucchelli (non sarebbe meglio partire con lei dato che è l’unica donna stellata che abbiamo?) del Ristorante Marconi, una certezza dell’alta gastronomia. Spostandoci dai confini bolognesi troviamo l’allievo di Ferran Adrià Terry Giacomello del ristorante Inkiostro di Parma e Andrea Vezzani del ristorante reggiano Ca’ Matilde: dalla Romagna un’altra presenza irrinunciabile, quella di Riccardo Agostini del Piastrino di Pennabilli.
laboratori-3Accanto alle star una selezione della migliore espressione regionale della cucina d’autore: Dario Picchiotti dell’Antica Trattoria di Sacerno (appena uscito dal programma televisivo TOP CHEF), Gianluca Gorini de Le Giare,  Massimiliano Poggi dell’omonimo ristorante, e giovanissimi talenti come Pietro Montanari del Ristorante Cesoia; e ancora Claudio Sordi de I Carracci, Mario Ferrara dello Scacco Matto, Lucia Antonelli della Taverna del Cacciatore,  Michele Mauri de La Piazzetta,  Ery Hodaj di Podere San Giuliano (giovane donna emergente) e Roberto Rossi della Locanda del Feudo.
Insieme a loro tre chef ospiti provenienti dal resto d’Italia si alterneranno ai fornelli per la novità di quest’anno, il Charity Restaurant in collaborazione con Esselunga, il cui intero ricavato sarà devoluto in beneficienza all’associazione IL SEME DELLA SPERANZA: venerdì 25 sarà la volta di Simone Ciccotti dell’Antica Trattoria San Lorenzo di Perugia (anche lui ha fatto Top Chef), sabato 26 Alessandro Buffolino de L’Acanto, il ristorante dell’Hotel Principe di Savoia (ha appena festeggiato i 10anni), e domenica 27 Nikita Sergeev de L’Arcade di Porto San Giorgio.

laboratorioQuali sono le novità più importanti di questa edizione?
Oltre al Charity Restaurant in collaborazione con Esselunga, avremo lo spazio “In cucina con Trimani, Villa Massa, Pasabahçe”, in collaborazione con CIBO. Un’area che si animerà di attività gustose, cooking show di chef giovani e talentuosi insieme a grandi bottiglie di vino selezionate e presentate da Trimani Vinai in Roma e servite nei calici nude firmati Paşabahçe in divertenti jam session ricche di sapori originali. Insieme a un coinvolgente contest che rompe gli schemi, il Villa Massa Tonic Challenge! presentato dalla storica azienda italiana che produce liquore a base di limone: assieme al bartender Angelo Canessa, Villa Massa lancerà una sfida nell’abbinare creazioni a base di limoncello ai piatti proposti da alcuni degli chef protagonisti. E ancora il Blind Tasting con Metro: il pubblico bendato andrà alla scoperta del sesto senso gastronomico assaggiando “al buio” le ricette proposte da Stefano Callegaro, vincitore di Masterchef Italia IV.

Non solo cibo da gustare insomma, ma tante iniziative collaterali: ce le vuole anticipare?
Sì, il calendario delle attività per la tre giorni è davvero ricco: oltre alle novità già citate, ricordo Il Laboratorio in collaborazione con CIBO, corsi di cucina per scoprire tutti i segreti degli Chef: 10 postazioni e 45 minuti di corso che permetteranno ai partecipanti di poter stupire amici e parenti con nuovi e deliziosi piatti (prenotazioni on line sul sito www.tasteofchristmas.it, costo 15 €).
E ancora con Musetti Caffè, un’area dedicata alla bevanda più amata e consumata: il prodotto e il suo percorso dal chicco alla tazzina; la creatività, l’arte e la cultura che si sviluppano attorno al caffè.
Un viaggio tra le storie e le tradizioni di tutto il mondo, da chi coltiva a chi consuma, con momenti dedicati alla creatività e all’utilizzo del caffè in cucina (dal chicco alla polvere), e tanto altro.
Non poteva mancare anche quest’anno avremo lo spazio dedicato allo shopping gourmet: i visitatori potranno trovare golosi regali per amici e familiari, con un selezionato parterre di espositori con prodotti d’eccellenza da tutta Italia.

Il Natale è protagonista anche delle ricette degli chef: ce ne vuole svelare qualcuna?
Ogni chef presenta un menu di 4 portate, una delle quali “speciale”, a tema rigorosamente natalizio. Dario Picchiotti presenterà la sua personale rivisitazione di un piatto della tradizione come i Passatelli, che si arricchiscono di gamberi rossi, lardo ed erbette. Anche Riccardo Agostini strizza l’occhio alla tradizione romagnola con la sua Anguilla affumicata con sedano rapa e tartufo nero, mentre il Baccalà è protagonista del piatto di Aurora Mazzucchelli “Aria di festa”, un cannellone ripieno di baccalà e profumi di Natale. Un titolo accattivante per la ricetta natalizia di Andrea Vezzani “Don Camillo e Peppone, natale a Brescello”, sapori decisi con il maialino affumicato, salsa di fagioli neri e mais di Terry Giacomello, accostamenti inediti con le mazzancolle, verza, nocciola e mandarino piccante di Gianluca Gorini, trionfo di dolcezza con il Tartufo bianco, nocciola, cioccolato e ribes di Agostino Iacobucci.
Solo per citarne alcuni: il menu di Taste of Christmas si compone di ben 76 piatti, tutti da scoprire con la Card Bajocchi acquistabile all’ingresso (costo 15 €) che potrà essere ricaricata in qualunque momento e con qualunque importo presso le casse e i Wine Bar dislocati lungo il percorso.
I piatti proposti dagli chef avranno un costo compreso tra i sei e i dieci bajocchi (cambio Euro-Bajocchi = 1:1).

GLI ORARI DI APERTURA –

Venerdì 25 novembre             18:00 – 23:00
Sabato 26 Novembre              12:00 – 23:00
Domenica 27 Novembre        12:00 – 21:00

=====================
L’AZIENDA ORGANIZZATRICE: BRAND EVENTS ITALY
Brand Events Italy nasce come espressione Italiana di Brand Events Ltd, società britannica con sede a Londra. Brand Events Italy ha lanciato eventi quali i Taste Festivals Italia (Milano, Roma, Bologna), Top Gear Live (versione live del famoso programma televisivo Top Gear, in onda su Sky), Roma Food Story durante la Festa del Cinema di Roma. I suoi eventi attraggono sempre decine di migliaia di visitatori, nonché istituzioni, organizzazioni, aziende e marchi che vogliono comunicare un messaggio al pubblico con un incontro diretto.

=====================

 

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento