Tappi in sughero: Amorim Cork Italia registra un +2,53% per il 2012

Tappi in sughero: Amorim Cork Italia registra un +2,53% per il 2012

Conegliano (TV) – Chi investe in innovazione, qualità e sulle persone vince, anche in tempo di crisi. Potrebbe essere riassunto così il risultato positivo registrato da
Amorim Cork Italia nel 2012, un anno difficile ma che ha visto l’azienda leader nelle chiusure in sughero, e sede italiana del colosso portoghese Amorim, consolidare la sua posizione nel
mercato italiano.

I dati ancora non ufficiali del bilancio 2012 registrano una crescita del 2,53% rispetto al 2011 che corrisponde a circa 350 milioni di tappi venduti. Un dato che risente del generale calo dei
consumi che ha coinvolto anche il mercato vitivinicolo, ma che sommato al 11,6% dello scorso anno ha portato l’azienda coneglianese a crescere, nonostante la crisi, del 55% dal 2008 ad oggi.

CERTIFICAZIONE PREMIUM CELIEGE.

Un’eccellenza certificata con il livello “Premium” secondo l’autorevole sistema di certificazione Celiege (European Cork Confederation) che attesta la conformità agli standard di
qualità nelle pratiche di imballaggio. Prima e unica azienda in Italia ad averlo ottenuto, Amorim Cork Italia ha richiesto spontaneamente, fin dal primo anno in cui è entrata in
vigore, la possibilità di certificare l’azienda ad un livello “Premium” e ora può vantare il prestigioso riconoscimento di eccellenza nella qualità del prodotto, nella
qualità del servizio al cliente, nel rapporto con i dipendenti, che si aggiunge a quelli precedentemente ottenuti: BRC-IOP, FSC-imballaggi, ISO 9001:2008.

INVESTIMENTI IN INNOVAZIONE.

I lusinghieri risultati economici permettono ad Amorim Cork Italia di fare degli importanti investimenti nella ristrutturazione del suo impianto produttivo. . Un intervento strategico che
permette di garantire al cliente una sempre più eccellente performance qualitativa ma che è stato diretto anche verso il miglioramento delle condizioni di lavoro degli operai e la
riduzione del loro impatto fisico nei processi produttivi. .

Grazie a questa ristrutturazione l’azienda potrà aumentare la sua capacità produttiva del 30% grazie allo sviluppo dell’automazione industriale, con un ulteriore vantaggio
qualitativo per i suoi clienti.

RICICLO ETICO DEI TAPPI.

A completare il quadro positivo c’è anche il successo del progetto di raccolta e riciclo dei tappi “ETICO” che continua ad appassionare sempre più realtà del territorio
regionale coinvolgendo nella raccolta dei tappi usati sempre più associazioni e cittadini. Dall’avvio dell’iniziativa nel giugno 2011 sono state raccolte nel 2012 quasi 20 tonnellate di
tappi in sughero tra Veneto, Lombardia, Piemonte, Toscana, Sicilia e Friuli. I tappi raccolti sono venduti all’azienda trevigiana specializzata in bioedilizia Ecoprofili a 600 euro a tonnellata.
I restanti 400 euro li mette Amorim Cork Italia così ad ogni tonnellata raccolta dalle onlus del territorio vengono corrisposti 1000 euro, in un circolo virtuoso di solidarietà ed
ecosostenibilità.

Il Gruppo Amorim è la prima azienda al mondo nella produzione di tappi in sughero, in grado di coprire da sola il 25% del mercato mondiale di
questo comparto e il 19% del mercato globale di chiusure per vino, conta 22 filiali distribuite nei principali paesi produttori di vino dei cinque continenti.

Amorim Cork Italia, con sede a Conegliano (Treviso), filiale italiana del Gruppo Amorim, si è confermata nel 2011 azienda leader del mercato del Paese, in grado di soddisfare da sola il
18% della richiesta nazionale. Con i suoi 34 dipendenti e una forza commerciale composta da 30 elementi, nel 2011 ha registrato 350 milioni di tappi venduti per un fatturato, in crescita, di 35
milioni di euro. La sua leadership è dovuta ad una solida rete tecnico-commerciale distribuita su tutto il territorio della penisola, ad un efficace servizio di assistenza pre e post
vendita ma anche all’avanguardia dei suoi sistemi produttivi e gestionali e soprattutto del suo reparto Ricerca&Sviluppo, al quale si associa una spiccata sensibilità per la tutela
dell’ambiente e in particolare per la salvaguardia delle foreste da sughero.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento