STANZIATI DALLA REGIONE 35 MILIONI CONTRO LE MORTI BIANCHE

«I modelli organizzativi per la gestione dei rischi: le imprese eccellenti testimoniano» è il titolo del convegno svoltosi in Assolombarda al quale
è intervenuto l’assessore all’Artigianato e Servizi della Regione Lombardia, Domenico Zambetti.

«Gestire i rischi – ha detto Zambetti – significa innanzitutto prevenire. Per questo Regione Lombardia si è attivata per educare una cultura d’impresa che mette il
lavoratore ed i cittadini al centro del sistema».

Regione Lombardia a gennaio ha varato un Piano sicurezza in collaborazione con Elba (Ente lombardo bilaterale artigianato) e con le parti sociali, che prevede un impegno di oltre 2 milioni di
euro per valorizzare le imprese e formare, per quanto riguarda la sicurezza sui luoghi di lavoro, non solo i dipendenti ma anche i datori di lavoro.

A febbraio, Regione Lombardia ha stanziato 35 milioni di euro per combattere il fenomeno delle morti bianche attraverso agevolazioni per le imprese efficienti nella sicurezza dei luoghi di
lavoro, attraverso una serie di controlli. Sempre a febbraio l’assessore Zambetti ha sottoscritto per la Regione con il ministero dello Sviluppo Economico un Protocollo d’Intesa per la
diffusione in Lombardia delle linee guida Ocse (Organizzazione cooperazione sviluppo economico) nel settore delle piccole e medie imprese.

«Ogni intervento in questo ambito – ha concluso l’assessore Zambetti – ha rappresentato prima di tutto un investimento sulla vita e sulle condizioni di vita ma anche uno strumento
per responsabilizzare tutti i protagonisti coinvolti. La ricchezza è anche questo: l’eccellenza del prodotto non può che essere il risultato dell’eccellenza di un
processo e di un contesto che rispetti, tuteli e valorizzi le buone prassi»

Leggi Anche
Scrivi un commento