Smaltimento auto a fine vita: verso lo sblocco

Si avvia a soluzione il problema dello smaltimento del car-fluff, ovvero la parte non metallica del veicolo a fine vita avviato a frantumazione per la quale , ad oggi, si lamentano numerose
carenze normative ed interpretative, nel corso di un incontro presso la direzione del Ministero dell’Ambiente, il Ministero si è impegnato a risolvere l’annoso problema dello smaltimento
del car- fluff.

Le difficoltà di smaltimento del car-fluff hanno portato ad una situazione di semi paralisi dell’intera filiera del fine vita auto che ora, tramite un accordo col Ministero, potrebbe
trovare soluzione.
Con ciò verrebbe sbloccata una situazione che stava creando grossi rischi ambientali ed importanti ripercussioni economiche.
Il settore ricicla ogni anno circa 2.000.000 di tonnellate e fornisce un importante supporto all’industria siderurgica nazionale ed occupazione a diverse migliaia di addetti.
L’AIRA, Associazione Industriale Riciclatori Auto aderente a FISE Unire, e gli altri operatori della filiera esprimono piena soddisfazione per l’attenzione e il tempestivo intervento del
Ministero e auspicano che l’impegno preso porti in tempi rapidi a concrete soluzioni.

Leggi Anche
Scrivi un commento