SICILIAMO: Marsala in festa, la festa di Pino Pace

SICILIAMO: Marsala in festa, la festa di Pino Pace

C’eravamo anche noi di Newsfood.com domenica 15 maggio a Marsala alla serata finale di Siciliamo ed abbiamo registrato con gli occhi e con le telecamere piazza Repubblica piena di gente in festa,
il Presidente Giuseppe Pace (Pino) sprizzava gioia da tutti i pori ed il Direttore Alessandro Alfano (fratello del più conosciuto Angelino) spruzzava spumante come Valentino Rossi sul
podio più alto dopo aver conseguito la sua ennesima vittoria.

Per noi sono stati giorni di grande interesse, in giro per aziende ed alla scoperta dei segreti enogastronomici della provincia di Trapani: le Saline con la visita al Baglio Calcara dove ho
reincontrato l’amico Salvatore Palermo che con pazienza e tanta passione sta restaurando il suo mulino e le vasche del sale tutt’intorno per riportarle all’antico splendore.
Ed anche l’ultimo schifazzo, il barcone che veniva trainato dai cavalli per trasportare il sale al porto.

Interessante la visita presso il caseificio Ingardia, a Paceco: dalle sue  finestre si vede Erice mentre intorno aleggia il profumo del caglio e di tutte le cose buone che vengono prodotte
col latte munto dalle pecore della zona intorno.
 
Al Frantoio Torre di Mezzo abbiamo assistito ad una lezione universitaria sull’olio di oliva, quello vero extra vergine, e poi con le nuove amiche giapponese una e coreana l’altra, la lezione
è proseguita nel campo, anzi nell’oliveto, proprio con Alberto Galluffo, del Frantoio Torre di Mezzo ma anche e soprattutto Capo panel con tanto di autorizzazione ministeriale MIPAAF ed
è anche consulente tecnico di decine di altri olivicoltori del trapanese.
Sul campo (nell’oliveto) abbiamo visto la differenza tra la cerasuola, la biancolilla e la nocellara … ora sappiamo tutto (o quasi) di potatura, di innesti,  di terreni e di vento, di
mosca oleraria e di occhio di pavone. (la collega giornalista che esternava qualche dubbio sulla qualità dell’olio Torre di Mezzo, perchè a suo dire “…non può essere
vero…troppo bravo lui, troppo perfetto ciò che dice”, …può stare tranquilla.
L’esame lo abbiamo dato alla trattoria La Perla, a Paceco, sotto la torre di Lido Marausa, con specialità marinare e due assaggi da ciclope di pasta coi ricci e con le sarde.
Grazie Alberto.

Tanti, troppi  sono i siciliani che dovrei ringraziare ma non posso ricordarli tutti.
Un saluto particolare va a Laura ed a Milvia, le nostre  accompagnatrici ma c’è una persona  che merita una citazione a parte. Avevo sentito parlare delle “Marsaline” col Marsala
buone con o senza zucchero, ma non sapevo cosa fossero.
Nel pomeriggio mi sono ritrovato la risposta in una grande coppa con accanto un bicchiere di Marsala Riserva ed un  biglietto di accompagnamento. Come ho già detto in altre occasioni,
l’ospitalità siciliana è anch’essa un’eccellenza, tutta da provare.
Grazie Maria Elena, Direttrice del News Palace Hotel di Marsala (Il sipario di inizio dei video girati da Newsfood.com a Siciliamo, è la tenda della stanza in cui ero alloggiato), grazie
Emanuele, Santino, Valentina, Carlo.

Come posso dimenticare l’incontro con Claudio Bianchi e la sua Grappa dai profumi di Sicilia, abbinata ad un Toscano Modigliani, assaporati in barca con Giuseppe, il pescatore, all’alba prima del
recupero dei palamiti?
E l’invito a Pantelleria alla Tenuta Abraxas dell’On. Calogero Mannino e  il Ristorante I Bucanieri dove il sabato sera, si è riunito tutto lo staff di Siciliamo con giornalisti,
espositori, buyers, esponenti dei vari enti interessati?

Uccio e Salvatore, i titolari della Trattoria Garibaldi, non posso certamente dimenticarli. Abbiamo fatto tappa più volte e, un giorno che sono rimasto a Marsala mentre i colleghi
giornalisti sono andati a Erice… il sottoscritto è andato nelle cucine del Garibaldi e, tra una ripresa e l’altra si è ritrovato sulla griglia e poi nel piatto un sarago
imperiale, di nome e di fatto!
Alla sera Uccio ha omaggiato a tutti i giornalisti una bottiglia di Marsala della sua cantina privata, non prima aver di fatto assaggiare a tutti la sua frittura di paranza.
Spero che coloro che non si sono visti citati non se la prendano e mi inviino invece un’email affinchè possa  magari pubblicare/pubblicizzare i loro prodotti, oltre che rispondere ai
saluti. (info@newsfood.com)

In valigia avevo messo un bel (buon) pane di grano duro del Panificio Bica Benedetta di Marsala, omaggio graditissimo di chi mi aveva erudito sulle “marsaline”, ma purtroppo (anzi fortunatamente)
non ho potuto neppure assaggiarlo in quanto “divorato” dai miei tre nipotini la sera dell’arrivo in Piemonte. Sono certo che presto tornerò a farmi coccolare dagli amici siciliani ma ora
mi tocca mettermi un po’ a dieta per smaltire i chili presi in questa settimana.
E farò anche causa al Presidente Giuseppe Pace per tentato ingrasso di elemento già obeso!

(Ecco il comunicato di chiusura scaricato dal sito della Camera di Commercio di Trapani, con l’elenco delle aziende espositrici)
Bagno di folla a piazza della Repubblica per l’ultima sera di Siciliamo
lunedì 16 maggio 2011
Si è conclusa ieri a Marsala, con il concerto dei Tinturia a piazza della Repubblica, la terza edizione di Siciliamo. Lo spettacolo musicale della nota band siciliana è stato
anticipato dalla cerimonia di consegna dei premi “Siciliamo 2011” alle aziende.
Sul palco, allestito in piazza della Repubblica, il presidente della Camera di Commercio di Trapani Giuseppe Pace e Michela Coppa, che ieri mattina, assieme a Davide Mengacci, ha condotto il
programma di Rete Quattro “Riccetta in famiglia per una puntata dedicata ai sapori siciliani. Ospite d’eccezione, il noto chef trapanese Peppe Giuffrè.

La rassegna dei prodotti tipici locali si è chiusa con un bilancio più che positivo, come rimarcato dal presidente dell’ente Giuseppe Pace. “Ho sentito le aziende – ha detto Pace –
ho parlato con i buyers e con i giornalisti che in questi giorni hanno visitato la provincia di Trapani: tutti sono rimasti soddisfatti. Siamo riusciti a promuovere le nostre eccellenze ed
assieme alle associazioni di categoria puntiamo a fare diventare Siciliamo un evento internazionale. Adesso ci metteremo al lavoro per Siciliamo 2012 e continueremo con la nostra azione di
promozione accompagnando le imprese nei mercati di tutto il mondo”.

I premi “Siciliamo 2011” sono stati assegnati alle imprese che si sono distinte per la qualità delle loro produzioni. Domenica sono stati consegnati invece i riconoscimenti agli studenti
degli istituti alberghieri di Castelvetrano, Marsala e Trapani che hanno partecipato alla gara di chef tenuta al Complesso monumentale San Pietro, condotta dal giornalista Bruno Gambacorta,
ideatore della rubrica “Eat Parade” del Tg2.
Tre le targhe consegnate dal presidente della Camera di Commercio di Trapani Giuseppe Pace: quella per la cucina è andata all’istituto alberghiero di Castelvetrano. Il riconoscimento per
la migliore pasticceria è stato assegnato all’istituto alberghiero di Marsala mentre all’istituto trapanese è toccato il premio per i cocktail. Tutti gli studenti in gara hanno
ricevuto una medaglia dal presidente dell’ente camerale Giuseppe Pace.

Di seguito l’elenco degli studenti che hanno preso parte alla competizione.
Squadra istituto alberghiero Castelvetrano:
Roberta Oddo, Paolo Palumbo, Vincenzo Milazzo, Marco Pepe, Francesco Agnello, Piero Perrone, Debora Giunta, Georgia Diodato, Luca Timpone, Leonardo Romano, Grazia Giovanna Morrione, Stefania
Filardo. Professori accompagnatori: Paolo Bonanno, Zito Pellegrino, Francesco Paolo Capizzo e Giuseppe Sutera.
Squadra istituto alberghiero di Marsala:
Bartolomeo Bianco, Cinzia Cudia. Stefania Signorino, Gaspare Valenti, Bartolomeo Frazzitta, Giovanni Lo Cascio, Michele Bianco, Tawfik Bennasour, Giuseppe Nizza. Professori accompagnatori:
Vincenzo Piazza e Giuseppe Caruso.
Squadra istituto alberghiero di Trapani-Erice:
Gioacchino Pantaleo, Gianluca Novara, Angelo Genna, Giuseppe Lombardo, Giacomo Zerilli, Salvatore Lo Grasso, Hibraimi Almich, Antonino Pavia e Giacoma Portoghesi. Professori accompagnatori: Paolo
Austero e Giuseppe Truglio.

Elenco delle aziende premiate nell’ambito di Siciliamo 2011

• Az. Agricola Terra di Shemir – Rilievo (Trapani)
• Baglio Ingardia – Paceco
• Az. Agricola Lombardo – Campobello di Mazara
• Az. Agricola Titone –
Locogrande (Trapani)
• Frantoio Torre di Mezzo – Marausa (Trapani) 
• Basiricò Pietro – Paceco
• Mangiarotti Emilio – Trapani
• Quartana Sergio –
Marsala
• Angileri Marilena – Marsala
• Cantina Sociale Europa – Marsala
• Az. Vitivinicola Cottone – Marsala 
• Arini enot. Giuseppe- Marsala
•
Tenuta Gorghi Tondi – Marsala
• Fazio Casa vinicola – Erice 
• Conti di Modica vini sas – Alcamo
• Abate Franca Alba – Trapani
• Donnafugata – Marsala

• Carlo Pellegrino – Marsala 
• Pastificio campo – Napola (Erice) 
• Salumificio Lipari – Alcamo
• Antico forno – Castelvetrano
• Solo sole –
Catania
• Antichi sapori di Sicilia – Marsala 
• Alicos – Salemi
• Liquorificio Nonna Rufina – Catania 
• Alicia liquori – Salemi
• Distilleria
bianchi – Marsala
• Enologica Cassarà – Alcamo
• Caruso e minini – Marsala
• Oltremare – Pantelleria
• Kazzen – Pantelleria
• Az. Agricola
Barbara – Rilievo (Trapani) 
• Az. Agricola Fontanasalsa di M.C. Burgarella – Fontanasalsa
• New palace hotel

Giuseppe Danielli
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento