Servizio civile, Cotto: grazie ai 2500 volontari piemontesi

Piemonte – Un ringraziamento da parte delle istituzioni a tutti i giovani e anche agli anziani che in Piemonte prestano servizio civile, perché testimoni dei valori più
concreti di solidarietà e di condivisione, lo ha espresso in occasione della Giornata nazionale del Servizio Civile in programma il 15 dicembre, la vicepresidente del Consiglio
regionale, Mariangela Cotto.

“Rivolto un grazie speciale alle migliaia di giovani – aggiunge Cotto – che a partire dal 2001 hanno prestato servizio civile a favore delle attività dei molti enti piemontesi
accreditati, ma anche a quelli che si apprestano, nel 2008, a vivere un’esperienza altamente educativa e formativa anche in funzione del loro futuro. La gratitudine delle istituzioni deve
essere rivolta anche alle centinaia di persone anziane che, fin dal 2005, sono state coinvolte nei progetti di servizio civico. Un modo per mettere a disposizione degli altri la propria
esperienza di vita e il proprio tempo, a favore delle persone in difficoltà”.

L’esponente azzurra ricorda che le richieste pervenute alla Regione, da parte degli enti accreditati per il servizio civile e da parte dei Comuni per il servizio civico, sono in crescita.
“Oltre cinquecento – aggiunge Cotto – sono i progetti che dovranno essere valutati in questi mesi e che permetteranno di coinvolgere più di 2.500 ragazzi; potrebbero essere più di
200 inoltre, i progetti attivati dai Comuni, al termine dell’istruttoria relativa al bando per il servizio civico che si è concluso a settembre. Questo significa che l’attenzione della
Regione deve restare alta, per essere adeguata a necessità sociali sempre più pregnanti. Proprio il servizio civile, infatti, si è rivelato di fondamentale importanza, per
diffondere tra i giovani l’idea di scelte di vita che superino l’individualismo e per affermare i valori della partecipazione attiva, della condivisione, della solidarietà sociale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento