Saranno Tifosi: I vincitori ospiti della Lazio a Formello

Roma – E’ stata una mattina dai contorni biancoazzurri, quella trascorsa oggi, mercoledì 14 maggio, dagli alunni delle scuole medie statali 1^ D del «Luigi Di
Liegro» di Roma e 2^ M del «Corrado Melone» di Ladispoli, due delle quattro classi vincitrici della prima edizione di «Saranno Tifosi», il concorso organizzato
dalla Regione Lazio e dall’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, in collaborazione con l’AS Roma e la SS Lazio e con il supporto tecnico dell’Agenzia per lo Sport della Regione Lazio.

E’ stato per merito della loro fantasia se, per le due classi, oggi si sono spalancati i cancelli del centro sportivo della S.S. Lazio a Formello.

Questo era per loro il premio per aver vinto il concorso realizzando due striscioni che recitavano le frasi «NON SOLO CON I PIEDI MA CON LA TESTA E CON IL CUORE» e «MEGLIO
FARE GOAL E FARE FESTA CHE DOPARSI E PERDERE LA TESTA,» già esposti durante le ultime due partite casalinghe della A.S.Roma.

Oggi, invece, hanno avuto non solo la possibilità di assistere da vicino agli allenamenti della S.S.Lazio, ma anche di scendere in campo per stringere la mano a Delio Rossi e ai suoi
ragazzi.

Il primo a venire incontro agli studenti è stato Christian Manfredini che, sorpreso di vedere una scolaresca a Formello, ha domandato loro se fosse già terminato l’anno
scolastico. Poi mano mano si sono avvicinati Tommaso Rocchi, Cristian Ledesma e tutti gli altri giocatori che non hanno negato sorrisi, autografi e lunghissime pose davanti alle fotocamere dei
cellulari.

Terminato l’incontro sul campo, gli studenti sono stati poi accompagnati in sala stampa, dove si sono improvvisati giornalisti pronti a intervistare Igli Tare, Fabio Firmani e Luciano Zauri. E’
proprio quest’ultimo a prendere per primo la parola per rispondere alla domanda di un alunno che gli chiede cosè la sportività. «la sportività è un valore che
dovrebbe sempre scendere in campo» – spiega il capitano – «purtroppo a volte noi giocatori ce ne dimentichiamo e purtroppo ci capita di darvi un cattivo esempio». E’ invece
Firmani a ricevere l’applauso più sentito quando alla domanda di un alunno che gli chiede qual è stata la sua partita più bella, Fabio risponde: «quella nella quale
ho potuto dedicare il goal a Gabriele Sandri».

La singolare conferenza stampa, si è chiusa infine con una simpatica domanda di bambino che chiede a Tare: «ma sei contento che ti siamo venuti a trovare? L’attaccante laziale
accenna un sorriso e risponde: «sono sempre molto felice di potermi confrontare con i giovani e con queste iniziative che servono a fra crescere. E’ importante tifare la propria squadra
con il cuore, ma soprattutto con la testa, non dimenticatelo».

Gli studenti sono poi risaliti sul pullman con il quaderno pieno di autografi ed ancora negli occhi la splendida giornata passata con i loro beniamini.

Il 21 maggio si replica a Trigoria, quando, per altre 2 classi vincitrici del concorso si apriranno le porte del centro sportivo della A.S.Roma.

Leggi Anche
Scrivi un commento