Roma: Secondo la Fao peggiora il bilancio degli affamati nel mondo

Roma – Il numero degli affamati nel mondo non diminuisce, anzi, dal 2007 il bilancio si è aggravato di 40 milioni di persone, passando da 923 a 963 milioni. La Fao, nell’
ultimo ‘Rapporto sullo stato dell’insicurezza alimentare nel mondo 2008’ fa il conto di un’emergenza cibo sempre più vasta, che rischia di aggravarsi con la crisi economica e
finanziaria.

La causa è legata ai prezzi alimentari ancora alti rispetto agli anni passati. “I prezzi dei principali cereali – si legge nel rapporto – sono calati di oltre il 50 per cento
rispetto al picco raggiunto agli inizi del 2008 ma rimangono più alti del 20 per cento rispetto all’ottobre 2006”. “Bambini, donne incinta e in allattamento sono molto a rischio
– ha detto il direttore generale della Fao, Jaques Diouf – i disordini civili che si sono già verificati nei Paesi in via di sviluppo sono il segnale della disperazione causata
dall’aumento dei prezzi alimentari. Gli effetti della crisi saranno più devastanti tra i poveri delle aree urbane e le donne-capo famiglia”.

La peggiore situazione si registra nell’Africa sub-sahariana, dove una persona su tre, vale a dire circa 236 milioni, soffre cronicamente la fame.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento