Rizzoli Emanuelli a Cibus festeggerà i 110 anni di attività

Rizzoli Emanuelli a Cibus festeggerà i 110 anni di attività

 

Al Gulfood di Dubai, nel febbraio scorso, le “Rizzoline del Mar Adriatico”, gustose alici pescate con la tecnica sostenibile “al cerchio”  che Rizzoli Emanuelli inscatola in tre varietà – in olio d’oliva, in olio extravergine di oliva e arrotolate con cappero -, sono state tra le protagoniste di “100per100 Italian in Dubai”, food experience di tre giorni  organizzata da “I Love Italian Food” con lo chef Gianluigi Griguzzo del Taste of Italy di Heinz Beck, che li ha utilizzati per interpretare la pizza. Ma l’appuntamento più importante, Rizzoli Emanuelli l’ha riservata al Cibus, dove oltre a presentare in anteprima i nuovi prodotti, festeggerà i 110 anni di attività. Ricorrenza che vuole festeggiare nella città dove, nel 1906, ha iniziato a produrre conserve ittiche di qualità. E lo fa, come si suol dire, alla grande per un’azienda che è sinonimo di qualità, con l’allestimento di un grande spazio espositivo in uno stand totalmente rinnovato, che richiama il mare e la storia di una famiglia che può vantare una lunga esperienza nel settore delle conserve ittiche. Che comincia con l’innovativa show-kitchen “Passepartout” in cristallo e acciaio che esprime l’essenza della sartorialità del marchio TM Italia.

Alici Rizzoli“Un solido scrigno che si plasma armonicamente con le atmosfere delle differenti performance e lascia trasparire la qualità di un prodotto realizzato a mano e pensato per  resistere ad ogni condizione. Come in ogni progetto “TM Italia – Made to Measure”, la cucina è cucita intorno alle esigenze del cliente e assume ogni volta sembianze uniche – anticipano dall’ufficio stampa dell’azienda parmense -. Un’imponente isola freestanding con struttura e piano di lavoro in acciaio inox, coperture laterali in cristallo temperato e attrezzata con cottura ad induzione, vasca di lavaggio integralmente saldata sul piano di lavoro e base allestita con sistema di illuminazione a spot led orientabili”.
In questo innovativo spazio espositivo si alterneranno gli chef Gianpietro Stancari del ristorante “Ai Due Platani”, Vincenzo De Santis del ristorante  “Il Gabbiano” e mercoledì 11 maggio i quattro migliori food blogger dell’iniziativa “Una ricetta da 110 e lode”, si sfideranno all’insegna del gusto e della creatività in collaborazione con “I Love Italian Food”, il network internazionale che ha la missione di diffondere passione per la cucina e il cibo italiano nel mondo. A completare il quadretto, anche per rendere più facile il lavoro ai fornelli, a disposizione di chef e food-blogger ci sarà una selezione di pentole Ballarini, storica azienda italiana fondata nel 1889 specializzata nella produzione di pentole per uso domestico e professionale.
Tra la cordiale accoglienza che Rizzoli Emanuelli riserva ai propri ospiti, i piatti che prepareranno gli chef e i migliori food blogger, si potranno vedere e degustare intanto i famosi filetti di alici in salsa piccante, una ricetta segreta che viene tramandata oralmente solo al primogenito della famiglia Rizzoli da cinque generazioni; alla nuova linea bio composta da filetti di tonno rosa; Rizzoline e filetti di sgombro conservati in olio extra vergine di oliva biologico che conferisce un sapore più naturale e genuino. Da gustare in anteprima anche i Filetti di sgombro grigliati confezionati in un’innovativa lattina con coperchio trasparente che permette di vedere la qualità del prodotto.
Per celebrare i 110 di storia dell’azienda sono stati realizzati centodieci piatti in ceramica policroma unici e numerati, fatti interamente a mano dalla Bottega Branca di Tricase, incantevole cittadina in provincia di Lecce.
“Abbiamo scelto Cibus per festeggiare insieme ai nostri partner di ieri e oggi il prestigioso traguardo dei 110 di storia, un percorso caratterizzato dalla grande passione per il mare che la famiglia Rizzoli si tramanda da cinque generazioni. Selezione delle migliori materie prime, accurati processi di lavorazione artigianali e con una costante focalizzazione all’innovazione sono le chiavi del crescente successo dell’azienda –  dice Federica Siri, marketing & trade marketing manager dell’azienda parmense -.  Il futuro di Rizzoli Emanuelli guarda all’estero e comprende linee di prodotto innovative”.
E che fa un’azienda secolare? Cerca una quasi coetanea. In questo caso le Cantine Ceci, da quasi ottant’anni leader nella produzione di Lambrusco. Fondata nel 1938 da Otello Ceci, oste della bassa parmense, l’azienda è oggi guidata dai nipoti Alessandro, Maria Teresa, Maria Paola Ceci, Chiara ed Elisa Maghenzani, con un grande attaccamento alla famiglia e alle sue tradizioni, ma con un occhio sempre attento al design e ai gusti dei consumatori in continua evoluzione. Inconfondibili infatti le bottiglie di Lambrusco e spumanti firmati Cantine Ceci. Che a Cibus accompagneranno le specialità di Rizzoli Emanuelli come  le già citate “Rizzoline del Mar Adriatico” confezionate in atmosfera protettiva e racchiuse in un innovativo packaging che ne mantiene inalterati sapore e freschezza e oltretutto frutto di una pesca sostenibile rispettosa dell’ecosistema marino, l’utilizzo di packaging innovativi sono gli asset distintivi di questa società che
coniuga nuove tecnologie di produzione con una lavorazione artigianale per mantenere inalterato tutto il gusto fresco di mare e le proprietà nutrizionali dei propri prodotti. Ma, anche, la selezione premium che comprende alici, tonno e sgombro in diverse linee per la famiglia e la ristorazione; i filetti di alici in salsa piccante.
E, poi, come la classica ciliegina sulla torta, si scopre che a Rizzoli Emanuelli, sarà consegnata la prestigiosa certificazione “MSC Catena di Custodia”, che attesta l’implementazione di un sistema di tracciabilità e di segregazione tale da garantire che le alici provengano da pesca sostenibile. La certificazione sarà consegnata da Francesco Di Sarno, regional food & beverage manager, DNV GL –Business Assurance, uno dei principali enti di certificazione a livello mondiale.

Michele Pizzillo
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento