Ristorante Baccalaria: L’Islanda approda a Napoli per promuovere il gusto e la cultura del baccalà

Ristorante Baccalaria: L’Islanda approda a Napoli per promuovere il gusto e la cultura del baccalà

La cucina islandese approda a Napoli per promuovere il gusto e la cultura del cibo simbolo del proprio paese: il baccalà. E per farlo sceglie il ristorante che a questo cibo ha dedicato spazio e ricerca: Baccalaria, la raffinata osteria aperta da meno di un anno nel cuore di Napoli, in via Piazzetta di Porto.

L’Islanda ha infatti inviato in giro per tutta l’Europa una casetta itinerante, la Eldhùs (che in islandese significa cucina), per svelare i segreti del baccalà e promuovere gusto e virtù di questo cibo che da sempre è l’identità del Paese.

Lunedì 29 settembre la caratteristica casetta islandese farà tappa proprio nel centro della città di Napoli, all’angolo tra via Toledo e via Armando Diaz, per permettere a tutti i napoletani di assaggiare il prelibato baccalà islandese preparatoper l’occasione da Vincenzo Russo chef del ristorante Baccalaria. Dalle 12:30 alle 14:30 saranno offerti gratuitamente finger food di baccalà islandese preparati dallo chef Russo che di cucina on the road se ne intende visto che è anche l’ideatore di Aperitivo, l’ape car vintage rivisitata per offrire su richiesta aperitivi e street food di alta qualità.

In serata, protagonista sarà invece il ristorantino Baccalaria che per l’occasione proporrà un menu degustazione con piatti inediti, pensati per esaltare al meglio le pregiate caratteristiche del baccalà islandese.

Il progetto “Assaggia e condividi il segreto del baccalà islandese“ nasce per promuovere la qualità dei prodotti derivati da pesce fresco proveniente dalle fonti sostenibili delle acque islandesi. È realizzatoda L’Associazione Islandese del Baccalà (ISF) nata per Promuovere l’Islanda (Íslandsstofa) e con il sostegno del governo islandese.

Baccalaria
Piazzetta Sedile di Porto 4, Napoli
Tel. 081 0120049
www.baccalaria.it

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento