Recupero crediti: Vittoria per l’Unione Nazionale Consumatori

Recupero crediti: Vittoria per l’Unione Nazionale Consumatori

Roma – “Una vittoria per la nostra associazione, ma ancora di più un successo per quei consumatori bersagliati da atti di citazione per crediti presumibilmente prescritti o
inesistenti”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (www.consumatori.it), in riferimento alla
multa comminata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato alla “Ditta Paravati Consuelo”, denunciata qualche mese fa dalla stessa associazione.

“Nei mesi scorsi -racconta Dona (segui @massidona su Twitter)- molti consumatori ci segnalarono di aver ricevuto solleciti di pagamento (o veri e propri atti di citazione) per il recupero di
somme in realtà non dovute da parte della “Ditta Paravati Consuelo” per il pagamento di fatture telefoniche scadute. A seguito della nostra segnalazione, l’Antitrust ha multato l’impresa
di 50 mila euro, dimostrando che molti consumatori su tutto il territorio nazionale (e in particolare in Sicilia) hanno ricevuto, tramite di avvocati, atti di citazione presso sedi di Giudici
di Pace sistematicamente diverse da quelle territorialmente competenti”.

“Purtroppo casi come questo sono molto diffusi -conclude l’avvocato Dona- ma quando si ricevono questo tipo di comunicazioni è bene ricordare di non spaventarsi e verificare se il
credito è dovuto, tenendo conto però che difficilmente le grandi società telefoniche si affidano a comunicazioni così improvvisate. Inoltre, è bene sapere che
è illegittimo ricevere un atto di citazione a comparire dinanzi ad un Giudice di un luogo diverso dalla nostra residenza. In caso di dubbi invitiamo i consumatori a rivolgersi ai nostri
esperti scrivendo all’indirizzo di posta elettronicaconsulenza@consumatori.it”.

Per maggiori informazioni visita il sito www.consumatori.it

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento