Ragazze distratte e l’amore diventa pericolo

Ragazze distratte e l’amore diventa pericolo

L’ estate è la stagione delle avventure, spesso concluse con il sesso. Ma troppi adolescenti tendono ad affrontare la questione dei rapporti fisici con troppa leggerezza. In questo modo,
cresce il rischio delle consueguenze, specialmente per le ragazze.

Ad affrontare la questione il dottor Giorgio Vittori presidente delle Sigo, (Società italiana di ginecologia e ostetricia).
Durante la presentazione della campagna per la promozione del sesso sicuro il dottore fa notare come “Negli ultimi dieci anni sono aumentate di 10 volte le infezioni da clamidia, ma tutte le
malattie sessuali sono in forte crescita. Tra settembre e ottobre, cioè al ritorno dalle vacanze, registriamo poi un vero e proprio boom di vaginiti, gonorrea, perdite, candida e micosi,
legate probabilmente a notti bollenti in vacanza. Sono quelle che le nostre pazienti spesso indicano come infezioni prese in piscina. Ecco perché la regolarità di questo fenomeno
ci spinge a sottolineare l’importanza della prevenzione”.

Inoltre (una volta di più), gli esperti Sigo fanno notare come una giovane italiana vive la sua “prima volta” senza precauzioni 1 volta su 3.

conclude il dottor Vittori: “I mesi estivi sono davvero caldi, tanto che in questo periodo aumenta il ricorso alla pillola del giorno dopo, utilizzata nel 60% dei casi da ragazze fra i 14 e i
20 anni”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento