Pistì è tra le “Imprese Vincenti 2020” di Intesa San Paolo

Pistì è tra le “Imprese Vincenti 2020” di Intesa San Paolo

Pistì si aggiudica l’ambizioso premio “Imprese Vincenti”, promosso da Intesa Sanpaolo. L’iniziativa ha come obiettivo quello di premiare imprese italiane che si sono contraddistinte per sostenibilità, tipicità e rilancio del territorio con l’intento di valorizzare le eccellenze imprenditoriali italiane.

Pistì si è contraddistinta per investimenti e innovazione, know how, internazionalizzazione e rapporto con il territorio. Il legame dell’azienda con la Sicilia è infatti fortissimo, soprattutto per il processo di valorizzazione delle materie prime locali e per l’export che contribuisce a far conoscere le peculiarità della regione anche oltre i confini nazionali. In quest’ottica, il premio di Intesa Sanpaolo è dettato anche dal riconoscimento a Pistì di un importante contributo di diffusione nel mondo del concetto di eccellenza “Made in Italy”.

Intesa Sanpaolo ha voluto premiare quegli imprenditori che con dedizione e costanza affrontano e superano le difficoltà di ogni giorno per salvaguardare l’eccellenza italiana e la ricchezza dei diversi territori italiani. Non poteva dunque passare inosservato il lavoro di Nino Marino Vincenzo Longhitano, che da vent’anni si sono concentrati su un’eccellenza apprezzata in tutto il mondo: il pistacchio verde di Bronte Dop.

In un momento storico complesso, Pistì è riuscita a non arrestare la sua crescita. Al contrario, l’azienda guidata da Nino Marino Vincenzo Longhitano, ha fatto registrare un nuovo record di fatturato. È infatti passata dai 14.870 milioni di fatturato del 2016 ai 44.527 milioni del 2019. Dati alla mano però, l’azienda conferma una crescita ancor più importante se si guardano gli ultimi 5 anni. La proiezione per il 2020 è di un’ulteriore crescita che dovrebbe attestarsi intorno al +20%, anche grazie ai risultati ottenuti sull’e-commerce.

Siamo felicissimi di questo riconoscimento che ci posiziona senza dubbio tra le principali realtà italiane e che di fatto premia le nostre scelte” – commenta Nino Marino, AD di Pistì -. “Viviamo un momento storico particolare ma non ci fermiamo, continueremo il nostro percorso di valorizzazione delle materie prime e del nostro territorio. Diventeremo sempre più un punto di riferimento anche per rafforzare il made in Italy in tutto il mondo”.

Leggi Anche
Scrivi un commento