Perugia: Formazione Lavoro, bandi per diplomati, laureati e ultra 45enni

 

 

Perugia – “Tre distinti provvedimenti che pur prendendo a riferimento target di utenza diversi, intervengono nella disoccupazione e nella inoccupazione, incentivando
l’inserimento lavorativo di varie categorie di soggetti”. Riassume così l’assessore regionale all’istruzione, formazione, politiche attive del lavoro e
pari opportunità, Maria Prodi, il senso degli “Aiuti alla formazione: ricerca – cultura-occupazione”, una serie di interventi a supporto della
competitività regionale e all’occupazione, presentati oggi a Perugia agli operatori del settore.

Il primo provvedimento denominato “Bando Ricerca & lavoro” rivolto a laureati/e, inoccupati/e o disoccupati/e in discipline scientifiche, promuove la realizzazione di
percorsi integrati di formazione post lauream, di base e specialistici, seguiti da un’esperienza pratica di ricerca. Tale percorso integrato è finalizzato alla preparazione
di soggetti e operatori in grado di sviluppare ricerca sia nel contesto universitario sia nel contesto di impresa.

Con il secondo provvedimento denominato “Bando Cultura e Occupazione” si vuole promuovere e realizzare percorsi formativi di alta specializzazione, in grado di sviluppare
competenze tecnico-professionali nell’ambito di settori della comunicazione, dell’internazionalizzazione, della cultura, della
linguistica/multilinguismo/multiculturalità, dello spettacolo, del turismo, degli appalti pubblici e delle politiche comunitarie. Tali settori rappresentano il volano di sviluppo
del territorio basato sulla valorizzazione del patrimonio culturale e del rafforzamento del tessuto economico-sociale regionale.

Con il terzo provvedimento, infine, denominato “Bando LavorOver 45” si intende promuovere la realizzazione di percorsi integrati di formazione mirata – per valorizzare le
competenze tecnico-professionali – seguiti da un’esperienza lavorativa, finalizzati all’inserimento e reinserimento lavorativo di tali fasce deboli, al fine di prevenire le
nuove forme di povertà ed il rischio di emigrazione. Tutti questi provvedimenti sono rivolti a promuovere l’inserimento occupazionale femminile al fine di ridurre le
disparità di genere.

Formazione Lavoro: Bandi per diplomati…“bando Ricerca & Lavoro”

Perugia – Il “Bando per la presentazione di percorsi formativi integrati connessi alla ricerca, di base e specialistici, finalizzati alla specializzazione e all’inserimento
lavorativo delle risorse umane” finanzia, a valere sulla misura comunitaria POR-FSE 2007-2013, la formazione post diploma e post laurea connessa alla ricerca, ivi compresa la
preparazione dei ricercatori e percorsi integrati per l’inserimento dei laureati anche attraverso l’orientamento personalizzato e la formazione in settori emergenti
realizzata anche con esperienze di lavoro e voucher formativi. I percorsi formativi connessi alla ricerca potranno contare su un volume di risorse pari a 3milioni e 65mila euro. Due
milioni saranno utilizzati per finanziare “percorsi di base”, riservati a disoccupati/e laureati/e in discipline scientifiche, residenti o domiciliati in Umbria. I corsi
dovranno avere la durata massima di 300 ore, accompagnati da una esperienza pratica di ricerca della durata variabile da tre a sei mesi, rapportata a 120 ore al mese, con la concessione
di una borsa lavoro di 800euro lordi al mese. I percorsi specialistici, risorse a disposizione 1milione e 65mila euro, riservati a disoccupati/e, residenti o domiciliati in Umbria,
possessori di laurea magistrale o quinquennale del vecchio ordinamento in discipline scientifiche, dovranno essere proposti da Università o agenzie formative accreditate per le
macrotipologie “formazione superiore”.

Il bando prevede inoltre la somma di 200mila euro per la tipologia di intervento “Incentivi per l’inserimento occupazionale”. Viene attribuito un incentivo pari alla
somma di 7.500 euro per ogni assunzione a tempo indeterminato di disoccupati/e alle imprese, previa la condizione del rispetto dei contratti di lavoro e la non sussistenza, nei sei mesi
precedenti e successivi, di pratiche di riduzione dell’occupazione.

I progetti a valere sulla tipologia percorsi connessi alla ricerca dovranno essere presentati, tramite raccomandata A/R, alla Regione dell’Umbria, Servizio politiche attive del
lavoro, via M. Angeloni,61 – 06124 Perugia, non oltre il 30 ottobre 2008.

Informazioni sul bando possono essere attinte dal sito internet della Regione, www.formazionelavoro.regione.umbria.it.

Formazione Lavoro: Bando  “Cultura e Occupazione”

Perugia- Il “Bando per la presentazione di percorsi integrati di elevata specializzazione in grado di sviluppare competenze tecnico professionali nell’ambito dei settori
della comunicazione, dell’internazionalizzazione, della cultura, linguistica/multiculturalismo/multiculturalità, dello spettacolo, del turismo, delle politiche e normative
comunitarie finalizzati all’inserimento lavorativo” è rivolto a sostenere specifiche iniziative formative, con la previsione di momenti applicativi ed esperienze
teorico pratiche, per l’inserimento occupazionale di soggetti ad elevata scolarità in settori prioritari, con particolare riferimento all’occupazione femminile ed
alla qualificazione di quest’ultima, contro la disparità genere. Oltre alla formazione, il bando prevede una quota di risorse per incentivi per l’inserimento
occupazionale.

Il bando conta, per il finanziamento dei progetti di percorsi integrati, su una dotazione di 2milioni di euro, con una riserva di 200mila euro per le donne. Destinatari saranno
disoccupati/e e inoccupati/e in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore o di laurea triennale o magistrale o quinquennale del vecchio ordinamento, residenti o domiciliati
in Umbria. I soggetti proponenti i progetti saranno le agenzie formative (anche in ATI/ATS costituita/costituenda e consorzi) accreditate per la macrotipologia “formazione
superiore”. Saranno finanziabili percorsi formativi integrati accompagnati da un’esperienza pratica (stage, lavoro, attività laboratoriali) con una
“borsa” mensile di 800euro lordi. I percorsi dovranno essere della durata massima di 1020 ore articolati in un massimo di 300 ore di teoria e in un periodo oscillante tra
minimo di 120 e un massimo di 720 ore per la pratica, nell’arco temporale di sei mesi, rapportate ad una durata mensile di 120 ore presso le imprese o strutture ospitanti
localizzate in Umbria. Ogni agenzia formativa avrà diritto a presentare non più di due proposte progettuali.

La somma di 200mila euro è destinata, nel bando, agli incentivi per l’inserimento occupazionale, con la concessione di 7.500 euro alle imprese, localizzate in Umbria, che
assumano, a tempo indeterminato, uno dei soggetti destinatari dell’intervento formativo del bando stesso e che, nei sei mesi precedenti e successivi all’assunzione, non
attuino procedure di licenziamento.

Le proposte progettuali dovranno essere inviate, esclusivamente tramite raccomandata A/R alla Regione Umbria – Servizio politiche attive del lavoro, via M. Angeloni,61 06124 Perugia non
oltre il 30 ottobre 2008. Informazioni sul bando, sul sito della Regione www.formazionelavoro.regione.umbria.it

Formazione Lavoro: Bando Lavoro “Over 45”

Perugia – Il “Bando per percorsi formativi integrati finalizzati all’inserimento lavorativo di soggetti che hanno compiuto il 45esimo anno di età” è
rivolto, in particolare, alle fasce deboli ed alle categorie svantaggiate, a coloro che hanno perso il posto di lavoro, e, in questi ambiti, ai soggetti cosiddetti a rischio,
cioè potenziali vittime di situazioni di marginalità o devianza. Il bando è mirato anche a favorire l’invecchiamento attivo attraverso neworking finalizzati
al reimpiego di persone che hanno superato i 45 anni di età. La dotazione finanziaria del bando consiste, in totale, in 450mila euro, dei quali 150mila riservati a progetti
l’impiego di donne. Uguale dotazione finanziaria di 450mila euro (con la medesima riserva di 150mila euro per la manodopera femminile) il bando prevede per incentivi per
l’inserimento occupazionale, cioè per l’erogazione di un bonus di 7.500euro per le imprese private che, localizzate nel territorio umbro, assumano uno o una
“over” 45. L’assunzione dovrà essere con contratto a tempo indeterminato e l’impresa non dovrà licenziare altri lavoratori nei sei mesi precedenti
e seguenti l’assunzione.

Alla parte del bando riguardante i percorsi formativi integrati potranno concorrere le agenzie formative, anche in ATI/ATS costituita/costituenda e i Consorzi. I percorsi potranno avere
la durata massima di 150 ore, accompagnati da una esperienza lavorativa di sei mesi, rapportata a una durata mensile di 120 ore con una borsa lavoro di 800euro mensili lordi. La
formazione di 150 ore dovrà essere preceduta da sedute di orientamento per 30 ore.

Le proposte progettuali dovranno essere inviate, esclusivamente tramite raccomandata A/R alla Regione Umbria – Servizio politiche attive del lavoro, via M. Angeloni,61 06124 Perugia non
oltre il 30 ottobre 2008.

Leggi Anche
Scrivi un commento