Pensioni Enasarco pignorabili fino al quinto

Pensioni Enasarco pignorabili fino al quinto

Stop alla impignorabilità totale delle pensioni Enasarco e via libera all’esecuzione nei limiti del quinto dell’ammontare.
E’ il principio affermato dalla Corte costituzionale con la sentenza 26 giugno 2009 n. 183.
La Consulta allinea, così, la posizione degli agenti e rappresentanti di commercio a quella di altre categorie, come i giornalisti e i dipendenti delle pubbliche amministrazioni su cui era
intervenuta precedentemente.
A sollevare la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 28, primo comma, della legge 12/1973 secondo  il quale “i crediti degli iscritti verso l’Enasarco non sono
cedibili, né sequestrabili, né pignorabili” è stato il Tribunale di Treviso.
La Corte costituzionale ne ha dichiarato la illegittimità costituzionale in riferimento all’articolo 3 della Costituzione.

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Carlo
    4 Luglio 2016 at 10:07 pm

    Gli Agenti di Commercio sono l’unica categoria di lavoratori autonomi obbligati ai versamenti Enasarco, tramite Fattura Provvigioni.
    Questi versamenti, pagati obbligatoriamente alla fonte, sia dall’Agente che dalla casa mandante in egual misura, servono a garantire all’Agente un minimo di pensione di vecchiaia di sopravvivenza.

    (Obbligatorio minimo 20 anni di versamenti, altrimenti niente.)

    Come puo’ Equitalia intervenire anche su questo ?

    Cani mordaci, iene affamate…
    Bell’Italia !!!! Complimenti.

Scrivi un commento