Patate taroccate

Patate taroccate

Bologna: ASSOPA alza la voce
Alcune patate provenienti dall’estero e spacciate per prodotto italiano sono state trovate in questi giorni in molti magazzini e supermercati del Nord Italia dai Carabinieri del Nas.
L’Associazione dei Produttori Patate Assopa interviene e spiega che le patate coltivate in Emilia Romagna, in particolare, costituiscono il 15% della produzione italiana complessiva oltre che
rappresentare la punta di eccellenza del settore a livello nazionale.
Assopa ha voluto avviare in tal proposito un’analisi al fine di salvaguardare la Patata italiana ed in particolare quella di Bologna DOP.
La coltura della patata di Bologna, infatti, è ottenuta in un territorio estremamente vocato e strategico per la zona in questione.
La produzione ammonta a quasi ben 1,5 milioni di quintali di patate con una superficie di circa 4.000 ettari.
Il presidente di Assopa, Alberto Zambon è intervenuto affermando che “Scopo dell’analisi condotta dalla nostra Associazione era accertare l’esatta provenienza delle patate presenti in
diversi punti vendita dell’Emilia Romagna ed offerte da operatori senza scrupoli che hanno ‘taroccato’ partite provenienti dall’estero cedendole come prodotto locale a prezzi
bassissimi”.
Già da diversi anni Assopa ed Appe sono in grado di offrire alla GDO ed all’intera distribuzione precise indicazioni sulla provenienza del prodotto regionale e sulle sue eccellenti
caratteristiche qualitative.
Per info: www.assopa.it

Degusta/Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento