Pasqua in Umbria, agriturismi verso il tutto esaurito

Pasqua in Umbria, agriturismi verso il tutto esaurito

Durante le feste di Pasqua, l’Umbria si riconferma terra di agriturismi. Tali vacanze stanno facendo registrare un afflusso notevole verso le strutture della regione, con prenotazioni che hanno
superato l’80% dei posti disponibili.

La notizia arriva dalla Coldiretti Umbria, che ha elaborato i dati provenienti da un indagine a campione basata sulle strutture di Terranostra Umbria.

Coldiretti fa inoltre notare l’internazionalità delle prenotazioni. Su una solida base di clienti italiani si innestano varie presenze straniere, con Gran Bretagna, Olanda e Germania ha
far la parte del leone e la Spagna novità incoraggiante.

Per la Coldiretti, il segreto del successo sta nella qualità degli agriturismi locali, in grado di potenziare l’offerta classica con caratteristiche personalizzate.

Secondo l’Istat l’Umbria ospita 1020 agriturismi: 328 che fanno ristorazione e 892 attività varie.

Il turista che li visita cerca un pacchetto fondamentale: contatto con la natura, piatti con ingredienti naturali e ricette tradizionali.

Oltre a questo, numerose strutture si sono dedicate ad un preciso settore d’intrattenimento, facendone punta di diamante per l’attrazione di clienti. Così, alcuni agriturismi propongono
la pratica di sport, al chiuso ma soprattutto in mezzo al verde. Altri si attrezzano per condurre i visitatori in escursioni suggestivi. Altri ancora puntano sulle iniziative didattiche e
culturali.

Va inoltre ricordato come gli agriturismi umbri agiscano da ponte tra il potenziale cliente e i prodotti dell’agricoltura regionale. Molti di loro agiscono infatti da punti vendita delle
stagionalità regionali, anche grazie alla rete dei Punti di Campagna Amica promossi dalla Coldiretti.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento