Padre Bernardo Cervellera -PIME-, alla Conferenza del Gruppo Cultura Etica e Finanza

Padre Bernardo Cervellera -PIME-, alla Conferenza del Gruppo Cultura Etica e Finanza

—–Original Message—–
Date: Wed, 31 Oct 2012 08:46:26
Subject: Asia News il Direttore Padre Bernardo Cervellera PIME conferenza al Gruppo Cultura Etica e Finanza presso la Ca’ de Sass di Banca Intesa S. Paolo Milano – Istituto Europa Asia

Istituto Europa Asia
Milano, 31 ottobre 2012

di Marcello Menni
Presso la Foresteria della Ca’ de Sass a Milano il Presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici ha partecipato alla serata del Gruppo Cultura Etica e Finanza,
con ospite Padre Bernardo Cervellera, Direttore di Asianews.

Presenti molti nomi illustri dell’economia, della politica e della società civile milanese, fra cui  Angelo Caloia, Giovanni Bazoli, Giampio Bracchi, il Vescovo Giovanni Giudici,
Gianfranco Lombardi, Don Aldo Geranzani, Federico Falck, Mario Boselli,  Lanfranco Senn, Salvatore Carrubba.

Padre Cervellera, membro del Pontificio Istituto MIssioni Estere-PIME, noto come uno dei più profondi ed autorevoli conoscitori del continente asiatico, delle sue potenzialità e dei
suoi problemi sociali e politici, ha intrattenuto gli intervenuti per più di due ore, rispondendo alle loro numerose domande.

Padre Cervellera ha fornito un quadro preoccupato di un continente sempre in pericolo di cadere nelle spire del nazionalismo e del fondamentalismo.

Ma accanto a questo ha espresso la speranza che l’incredibile capitale umano, sociale ed economico, possa portare al progresso ed alla pace che la gente di quel continente merita.

In particolare ha delineato con efficacia il profilo, assai variegato e multiforme, dell’uomo asiatico, che possiede un alto senso del dovere, della comunità e che mette la giustizia ai
primi posti nella scala valoriale.

Verso la Cina ha manifestato affetto e ammirazione, anche in ragione della sua cultura millenaria, ma non ha omesso di esprimere la preoccupazione per la situazione di grave instabilità e
disparità sociale che vi regna; considerazione questa condivisa anche dal governo cinese.

In particolare ha citato il dato secondo cui, accanto all’emersione dalla povertà di decine di milioni di persone, sempre più  spesso si accendono microconflitti (che sono
quantificati in 180.000 all’anno).

Il  Padre ha, inoltre, espresso grande fiducia sul prossimo Congresso del partito Comunista Cinese, nella speranza che possa intervenire una apertura verso la libertà religiosa, come
viene auspicato da intellettuali e politici anche in quel Paese.

Sulla libertà religiosa ( libertà di scelta della propria fede e libertà di manifestarla pubblicamente con i relativi riti) ha sottolineato come essa abbia una positiva
influenza come fattore di equilibrio e di pace sociale.

Ha, infine, rimarcato come  la presenza cristiana in Asia abbia una valenza culturale indubbiamente positiva, per il richiamo forte alla considerazione  verso la persona umana anche la
più umile e in difficoltà; per la capacità di rendere attenti alla società i buddisti; per la  disincentivazione delle politiche demografiche restrittive, che
hanno un effetto nefasto sulle economie.

Foto:

-Colombo Clerici con Angelo Caloia

– Colombo Clerici con Giovanni Bazoli

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento