Osservatorio MIA: analisi delle tendenze e dei mercati

Rimini – Focalizzata sul mercato dei consumi alimentari extradomestici e presso la grande distribuzione, la MIA è l’appuntamento principe di un settore che continua a registrare
consumi e fatturati in crescita, ne consegue il moltiplicarsi delle iniziative commerciali attente all’individuazione di prodotti sempre adeguati al mutare dei comportamenti e dei gusti delle
persone.

INDAGINE NOMISMA SUL PASTO FUORI CASA – A questo proposito, la MIA tradizionalmente apre le sue giornate con la fotografia dell’alimentare extradomestico. Anche quest’anno la ricerca
è stata affidata a NOMISMA ed avrà per titolo ‘Dimmi come mangi’. Saranno indagate le abitudini, le frequenze, conosciuti i luoghi nei quali gli italiani consumano pranzi e cene
di lavoro e per divertimento. Quest’anno s’è voluta indagare anche la spesa sostenuta per i pasti e le variazioni percepite di questo costo. I risultati dell’indagine saranno diffusi in
apertura della Mostra Internazionale dell’Alimentazione.

GASTRONOMIA RAPIDA DI SECONDA GENERAZIONE – Con l’obiettivo di consolidare la Mostra Internazionale dell’Alimentazione quale appuntamento di informazione e di dibattito sui temi
più innovativi nel campo del Food Service, servito sia dal settore della ristorazione sia dal trade italiano, oltre che sviluppare una visione del futuro di questi comparti tale da
essere ripresa dagli operatori interessati, verrà proposto un evento nel contesto del 1° GDO Buyer Day, in programma martedì 26 febbraio.
Si tratterà di una conferenza dibattito, coordinata da Daniele Tirelli, presidente di Amagi e di Popai Italia, sulle tendenze più recenti e promettenti delle catene del trade
italiano e internazionale, oltre ad una ricerca su un panel rappresentativo della popolazione Italiana che esplori la loro predisposizione ad accettare le nuove idee proposte dalle varie catene
distributive e di ristorazione. A tema, i piatti pronti nella gdo come alternativa al pasto fuori casa. Sarà presentata una indagine sulle tendenze più avanzate a livello
internazionale ed interverranno sia autorevoli esponenti del mondo della Gdo che aziende produttrici presenti a MIA. La conferenza ruoterà intorno alla seconda generazione di Fast-Foods,
ribattezzata anche Fast-Goods, ovvero la possibilità di offrire cibi pronti di accertata qualità, varietà e preparazione da parte della ristorazione moderna ed organizzata
con le formule time-extended-opening-hours e da parte della Grande Distribuzione con le formule take-away o enjoy-in-store. Nel pomeriggio le aziende espositrici presenteranno alla GDO i loro
nuovi prodotti elaborati in linea con queste nuove esigenze di mercato.

In contemporanea con la MIA, Rimini Fiera propone altre esposizioni che completano la panoramica sul settore alimentare: il 7° MSE Seafood&Processing (salone internazionale delle
tecnologie e dei prodotti della pesca), il 10° Pianeta Birra Beverage & Co. (esposizione internazionale di birre, bevande, snack, attrezzature e arredamenti per pub e pizzerie), il
Food&Beverage Logistics Forum (evento dedicato alla logistica alimentare) e la new entry Oro Giallo (4° salone internazionale dell’olio extravergine di oliva) che promuove la cultura
dell’olio.

Leggi Anche
Scrivi un commento