Oro di Roma 2008, in mostra il gioiello del Made in Italy

Il presidente della Provincia di Roma, Enrico Gasbarra, ha inaugurato, nella prestigiosa cornice di Palazzo Incontro, la mostra «Oro di Roma, Il gioiello del Made in Italy»,
promossa e organizzata dalla Confesercenti Roma, alla cerimonia erano presenti il commissario straordinario dell’Arsial, Massimo Pallottini; Alberta Parissi e Valter Giammaria, rispettivamente
presidente e segretario di Confesercenti Roma e Giuseppe D’Alessio, responsabile del progetto Oro di Roma.

Aperta dal 12 al 20 gennaio – tutti i giorni eccetto il lunedì, dalle ore 10 alle 19, con ingresso gratuito – la mostra espone 600 pezzi di alta gioielleria artistica, il meglio della
produzione orafa realizzata da 60 produttori artigianali del territorio.

Tra questi, alcuni nomi fanno parte della memoria storica del settore, come il laboratorio delle sorelle Crescenzi, fornitrici di griffe famose in tutto il mondo e autrici della statuetta del
David di Donatello. Da ricordare anche Palazzo Massimo Ansuini e il laboratorio Castaldi Gioielli, autore dei gemelli per Papa Benedetto XVI. Nome di spicco, anche il laboratorio della ditta
Diego Percossi Papi, celebre per la produzione di gioielli utilizzati nei set cinematografici come la splendida collana indossata dall’attrice Cate Blanchett nel film «Elizabeth»,
presentato all’ultimo festival del cinema di Roma.

Insieme alla mostra di gioielli, i visitatori potranno ammirare anche ventisette abiti realizzati da maison storiche d’alta moda e new generation ispirati ai temi del dialogo e della pace tra
le nazioni.
Tra questi, Renato Balestra con l’abito di New York, Chiara Boni con l’Argentina, Franco Ciambella con il Giappone e Gattinoni con l’abito che rappresenta il Mondo.

«Oro di Roma», progetto nato cinque anni fa da un’idea proposta dalla Confesercenti di Roma e condivisa proprio da Enrico Gasbarra, allora vicesindaco della Capitale, conclude a
Palazzo Incontro la sua programmazione del 2007. Nel corso dell’anno, infatti, grazie a questa iniziativa di Confesercenti e al sostegno dell’Amministrazione provinciale, sono state promosse
all’estero una serie di manifestazioni di successo, come la «China International Jewellery Fair» di Pechino e la «Lazio Life Style» di Sidney, che hanno rappresentato
un’importante vetrina per il made in Italy, ma anche per le bellezze storiche, artistiche e turistiche della provincia di Roma.

«Oro di Roma», però, non è solo arte e moda ma anche valorizzazione dei prodotti del territorio. Proprio per questo sono state inserite sessanta aziende vitivinicole
del territorio messe a disposizione dall’ARSIAL con l’obiettivo di esaltare tutte le eccellenze del sistema produttivo.

Leggi Anche
Scrivi un commento