Notte magica rivive nelle note della «Pasquetta Epifania»

Cassino – Nella notte del prossimo 5 gennaio le note dell’inno della «Pasquetta Epifania» si diffonderanno ancora tra le vie della città di Cassino evocando memorie ed
immagini del passato, come da tradizione, i musici e i cantori, con indosso cappello e mantello, cammineranno per l’intera notte in lungo e in largo intonando l’antico canto popolare
«cassinese» per annunciare a tutti, grandi e piccoli, l’arrivo della Befana.

L’iniziativa è promossa e organizzata dall’associazione culturale «Vecchia Cassino», nata con l’intento di valorizzare le antiche tradizioni della città. La
manifestazione è ormai divenuta un appuntamento molto atteso dalla città. Il successo di pubblico che si registra ogni anno è il risultato del lavoro svolto dal 1998 ad
oggi dal Comitato organizzatore, che, presieduto da Antonio Marzocchella, con la collaborazione del Maestro Pio Di Meo e di Marcello Bruni per la parte musicale, ha riproposto la ‘Pasquetta’
secondo gli usi tramandati dalle precedenti generazioni.
«Il successo della Pasquetta – sostengono i presidenti dell’associazione e del comitato, rispettivamente, Franco Iorio e Antonio Marzocchella – sta nell’aver saputo sempre coniugare lo
spirito goliardico e il rispettoso senso della tradizione cassinese».

Per questa edizione l’Associazione ha proposto una novità. Dopo il primo lavoro realizzato a Natale del 2003, l’associazione per quest’anno 2008 ha voluto riproporre il CD che oltre al
canto della «Pasquetta» raccoglie anche la canzone «Vecchia Cassino», poesia del poeta Gino Salveti, musicata da Donato Rivieccio e in questa edizione orchestrata dal
maestro Pio Di Meo. Ad eseguire i canti: il coro della «Pasquetta Cassinate». I brani musicali sono intervallati da una voce narrante che introduce sia le canzoni sia la poesia
«Na magica Nuttata» (Notte dell’Epifania) del poeta Franco Iorio, che dà quasi la sensazione di accompagnare l’ascoltatore nell’emozionante atmosfera che tutti i cassinati
vivono la notte tra il 5 e il 6 gennaio.
Il programma del 5 gennaio prevede alle ore 18,00 la prima tappa presso l’ospedale «Santa Scolastica» di Cassino. Da lì il gruppo di musici e cantori si sposterà al
quartiere Unrra (rione Colosseo) per dirigersi, poi, nel centro della città. Alle 21,00 è previsto l’arrivo presso la chiesa di Sant’Antonio su Corso della Repubblica. Il gruppo
canterà dinanzi al presepe allestito nella sala parrocchiale. Il presepe artistico in stile napoletano del ‘700, realizzato da Rosario Di Fazio e Marco Lena, ripropone una
località borbonica.

Leggi Anche
Scrivi un commento