“Non c’è alcun allarme relativo a sogliole tossiche nel Santuario dei Cetacei”

“Non c’è alcun allarme relativo a sogliole tossiche nel Santuario dei Cetacei”

Le sogliole del Santuario dei Cetacei sono sicure, i dati sulle (presunte) dosi di sostanze inquinanti male interpretati.

A dirlo il professor Silvano Focardi, ordinario di Ecologia all’Università di Siena e direttore del Centro di Ricerche per la Sicurezza Alimentare del dipartimento di Scienze ambientali.

Il professor Focardi parte dal casus belli: una squadra dell’Università di Siena ha svolto analisi sulle sogliole in questione, comunicandone i dati a Greenpeace che ha così
creato il rapporto “Sogliole tossiche nel Santuario dei Cetacei”.

Tuttavia, spiega lo studioso “L’errore deriva dal fatto che i risultati del rapporto sono espressi sul peso secco del pesce anziché sul peso fresco, come invece prevede la legge per
stabilire i valori massimi tollerabili. Il calcolo sul peso secco porta ad ottenere valori almeno cinque volte superiori. Il limite previsto dalla normativa per il mercurio è, per
esempio, infatti di 0,5 microgrammi per chilogrammo di peso fresco di pesce”.

Inoltre, continua Focardi, delle 31 sogliole prese in diverse parti della riserva protetta (Civitavecchia, Viareggio, Livorno, Lerici e Genova) solo alcuni campioni (provenienti da
Civitavecchia) la concentrazione di mercurio è risultata essere “Poco sopra la norma”.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento