Müller Italia compie 25 anni

Müller Italia compie 25 anni

Müller festeggia nel 2020 i 25 anni dalla costituzione della sede italiana di Verona. Per il colosso europeo del lattiero-caseario, il venticinquennale di Müller Italia è l’occasione per celebrare una storia d’amore a prima vista con i consumatori italiani.

Il Gruppo Müller – formalmente Unternehmensgruppe Theo Müller S.e.c.s. – è una multinazionale specializzata nel settore lattiero-caseario. Con un fatturato globale 2019 di circa 5,7 miliardi di euro e oltre 24 mila persone impiegate, è presente in 23 mercati a livello globale.

In Italia, Müller si colloca al secondo posto – insidiando da vicino la posizione di leadership – per market share nel mercato dello yogurt, un segmento del lattiero- caseario che, secondo rilevazioni IRI, a totale 2019 ha fatto segnare un valore di 1.35 miliardi di euro per un complessivo totale di 344 milioni di kg di prodotto e più di 1 miliardo di confezioni.

Müller è riconosciuto dai consumatori italiani per i valori di innovatività e

come riferimento per nuove esperienze di gustoso piacere.

La rivoluzione soffice, cremosa e gustosa

L’ingresso in Italia di Müller, nel 1995, ha svolto un ruolo determinante in quella che è stata una vera e propria ridefinizione della comunicazione e della percezione dello yogurt presso il consumatore finale, facendo scoprire agli italiani un’esperienza sensoriale del tutto nuova. Al posto degli yogurt “tradizionali”, liquidi e dominati dalla nota acida sia a livello olfattivo che di gusto, Müller propone prodotti dalla consistenza cremosa e vellutata, dall’aroma gradevole ed equilibrato e dal sapore inconfondibile, ricco e goloso.

Fate l’amore con il sapore

La sede di Verona, da sempre focalizzata sullo sviluppo di prodotti specifici per il mercato italiano, si è resa da subito protagonista di una campagna pubblicitaria a copertura nazionale tanto accattivante quanto dirompente per la categoria. Per la prima volta, infatti, lo yogurt abbandona i messaggi legati esclusivamente a benefit salutistici per associarsi in modo esplicito alla dimensione della gratificazione sensoriale grazie al contributo di un payoff memorabile: “Fate l’amore con il sapore”. Nella mappa mentale del consumatore il vissuto dello yogurt inizia a non essere più legato solo alla sfera “benessere” ma si avvicina sempre di più a quella di alimenti tipicamente edonistici, quali i dessert e la gelateria, senza tuttavia perdere la propria identità di prodotto.

Presenti in tutti i territori del piacere

A 25 anni dal suo ingresso sul mercato italiano, Müller è oggi più che mai saldo nella sua posizione di marchio leader dell’indulgence e del me-moment ma, confermandosi punto di riferimento dell’innovazione, è anche pronto per proporsi con una nuova offerta sempre più ampia e articolata, che esplora nuovi territori del piacere, intercettando una molteplicità di desideri molto diversi tra loro.

Infatti, i consumatori, oggi, sono più attenti alle caratteristiche nutrizionali, ma sono anche più curiosi e aperti alla sperimentazione nella loro ricerca di ciò che piace, fa bene e, soprattutto, fa stare bene” nell’accezione più ampia della definizione.

In sintesi, nel presente e nel futuro di Müller, l’aspetto del piacere e della ricompensa sensoriale racchiuso dall’evergreen “Fate l’amore con il sapore” coesiste con la nuova declinazione: “Fate l’amore con il sapore, perché fa bene”.

Leggi Anche
Scrivi un commento