FREE REAL TIME DAILY NEWS

Morto oggi L’AVV. CORRADO SFORZA FOGLIANI, Piacenza perde un importante punto di riferimento by Giampietro Comolli

Morto oggi  L’AVV. CORRADO SFORZA FOGLIANI, Piacenza perde un importante punto di riferimento   by Giampietro Comolli

By Giuseppe

L’AVV. CORRADO SFORZA FOGLIANI E’ MANCATO DOPO BREVE MALATTIA

Dolore e cordoglio di un piacentino DOC per la morte dell’Avv. CORRADO SFORZA FOGLIANI

Piacenza,  10 dicembre 2022

Oggi, a Piacenza,  abbiamo perso non solo un piacentino illustre, ma un personaggio che ha saputo, con spirito costruttivo e con educazione elevata, parlare e scrivere di Piacenza e della piacentinità con grande forza, impegno, continuità e, di parte ovviamente, ma sempre in modo costruttivo.  Piacenza ha perso un pilastro del suo castrum quadrangolare romano.

Sagace, intellettuale, fedele alle idee liberali, ma direi ancor più einaudiane, membro di una famiglia illustre legata a figure storiche e culturali importanti per il nostro paese. Cavaliere del lavoro, avvocato, banchiere ma anche molto attento ai  più bisognosi, alle parrocchie di montagna, ai tanti giovani piacentini neolaureati oggi impegnati fra banchi e sale  della Banca di Piacenza, sicuramente la Sua seconda casa.

Dalla fine degli anni ‘70 del secolo scorso a solo pochi giorni fa, con grande onore, ho avuto la Sua stima e fiducia. Vicino al mondo agricolo, sostenitore di progetti legati all’imprenditoria della terra, Lui stesso figlio e nipote e fratello di professionisti e di agricoltori illustri. Convinto estimatore della importanza di Piacenza nel mondo agricolo italiano, ben più di altre città, grazie ai movimenti nati sulle sponde del fiume Po delle cattedre ambulanti in agricoltura, dei comizi agrari, della apertura dei Consorzi Agrari e della fondazione della Federconsorzi. Una forza che ha sempre sostenuto anche come socio dell’Unione Agricoltori. 

Ultimamente molto attento alla qualità della vita dei piacentini a Piacenza, cultore da sempre del dialetto piacentino e delle figure emblematiche uniche popolari frequentanti i viottoli medioevali della città, fautore della cura dei grandi palazzi piacentini e della pulizia e dell’ordine urbano della città, difensore della pesante storia dell’antica Placentia, curatore di progetti culturali artistiche e di mostre per la città e in alcuni comuni montani della provincia  diventati eventi nazionali.

Piacenza, ben oltre la figura politica di un liberale onesto e retto  che ha seduto nei banchi municipali fino a pochi giorni fa, perde un comunicatore e un divulgatore dell’anima e delle bellezze piacentine. Io perdo un amico autorevole con cui scambiare, ogni tanto,  opinioni in modo molto schietto e chiaro, anche se a volte non in totale sintonia.    

Ninetto Comolli             

Vedi anche: CORRADO SFORZA FOGLIANI Comolli site:newsfood.com

 

 

Giampietro Comolli

Consulente Distretti Produttivi Turistici

Docente Storia Economia Vite e Vino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: