Metodi di cottura: quali sono i migliori per la nostra salute

Metodi di cottura: quali sono i migliori per la nostra salute

              Vedi altri articoli: Buon Cibo = Buona Salute – clicca qui

Buon cibo = Buona salute
Rubrica a cura di Bioimis

 

METODI DI COTTURE

Per realizzare ottime ricette, non servono solo buoni ingredienti, abilità e creatività. Per rendere il cibo più buono, ma anche per preservarne al meglio le proprietà nutrizionali, è importante scegliere il giusto metodo di cottura.

Cuocere gli alimenti è importante per quattro motivi:

1. Digeribilità: i cibi cotti risultano maggiormente commestibili e, quindi, digeribili.

2. Appetibilità: modificare l’aspetto, il colore, il sapore e l’aroma di un alimento contribuisce a esaltare o migliorare il gusto.

3. Igiene: la cottura elimina la maggior parte dei microrganismi che potrebbero essere responsabili di intossicazioni alimentari.

4. Biodisponibilità: alcuni nutrienti sono maggiormente disponibili in seguito alla cottura, perché vengono inattivate delle sostanze presenti negli alimenti che ne impedirebbero la loro utilizzazione.

 

Esistono molte tecniche di cottura, ognuna con i propri pregi e difetti, ma vediamo quali sono i 5 migliori metodi di cottura che salvaguardano l’alimento:

– Al forno: è un metodo di cottura che utilizza il calore a secco e sfrutta la trasmissione del calore per mezzo dell’aria calda. Il calore che avvolge gli alimenti provoca l’evaporazione dell’acqua superficiale, a cui segue la formazione di un sottile stato di crosta nella parte superiore. Questo impedisce in parte perdite di succhi e quindi di nutrienti.

– A vapore: questo tipo di cottura permette di cuocere gli alimenti evitando il contatto diretto dell’alimento con l’acqua. In questo modo rimangono pressoché intatte le proprietà nutritive dei cibi.

– Bollitura: questa tecnica viene effettuata tramite una cottura in acqua, portata a ebollizione. La presenza dell’acqua consente di limitare molto l’utilizzo di grassi da condimento e di aromatizzare gli alimenti con erbe e spezie.
Per limitare la perdita di vitamine e minerali, è importante utilizzare la minor quantità di acqua possibile, ridurre i tempi di cottura al minimo indispensabile e, quando possibile, recuperare il liquido di cottura.

– Brasatura e stufatura: Sono tecniche di cottura a fuoco basso e che possono prevedere tempi anche molto lunghi. Gli alimenti, cotti in questo modo, risultano particolarmente digeribili. Tuttavia, i lunghi tempi di cottura comportano una discreta perdita di vitamine e minerali che si ritrovano, però, nel liquido di cottura.

– Frittura (saltuariamente): questo metodo di cottura consiste nell’immergere completamente un alimento in un grasso portato ad alte temperature. La frittura non comporta un’eccessiva perdita di nutrienti, ma per evitare che questa tecnica diventi dannosa per la salute è necessario preferire l’olio extravergine di oliva, asciugare il fritto nella carta assorbente e non riutilizzare l’olio di frittura.

Il saper cuocere i cibi nel modo giusto, preferendo sempre l’aggiunta di olio extra vergine a crudo e sostituendo il sale con le spezie o le erbe aromatiche, è sicuramente uno dei migliori metodi per proteggere la nostra salute.

 

Articolo a cura di Bioimis

in esclusiva per Newsfood.com
Riproduzione riservata

==========================================

BioimisQuesta rubrica –Buon cibo = Buona salute–  di proprietà di Newsfood.com è curata in esclusiva da esperti nutrizionisti BIOIMIS, e ha l’intento di dare le nozioni necessarie per far conoscere le qualità intrinseche dei cibi e i loro effetti. Propone anche ricette salutari e consigli, affinchè ognuno di noi, in modo consapevole, possa decidere della sua vita e di quella dei suoi cari.
Dipendentemente dai tempi e dallo spazio, la redazione di Newsfood.com, in collaborazione con gli esperti nutrizionisti, cercherà di dare risposte ai quesiti di chi vorrà approfondire gli argomenti trattati.
Per contatti e info Clicca qui

*Bioimis = origini della Vita
Redazione Newsfood.com

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE DI NEWSFOOD 

 

 

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento