Meno colazione, più rischio di attacco cardiaco

Meno colazione, più rischio di attacco cardiaco

La colazione: pezzo chiave della dieta mediterranea, ma anche scudo per il cuore. Chi la salta spesso diventa infatti più soggetto ad attacco cardiaco.

Questa la tesi sostenuta da una ricerca della Harvard School of Public Health, diretta dal dottor Lee Cahill e pubblicata su “Circulation”.

L’indagine si è basata su un campione di 27.000 volontari: uomini, età 45-82 anni, esaminati nel periodo 1992-2008: stile di vita, alimentazione, salute. Durante la fase di
follow-up, gli esperti hanno tenuto conto degli eventi coronarici (1.527), cercando di capire se e come alcuni fossero più vulnerabili.

Alla fine, gli studiosi hanno concluso come chi saltava la colazione era più vulnerabile (+27%) alle malattie cardiache rispetto ai chi la consumava con regolarità.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento