Marini (Coldiretti): «forte discontinuità con il passato»

I risultati elettorali hanno snellito un quadro politico particolarmente confuso e promosso una maggioranza chiara nei due rami del Parlamento con una forte discontinuità rispetto al
passato e tutti i presupposti per garantire finalmente stabilità e governabilità.

E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Sergio Marini che ha inviato un telegramma di congratulazioni al leader del Popolo della Libertà Silvio Berlusconi uscito vincitore
dal confronto elettorale.

Difendere il Made in Italy nella difficile congiuntura economica internazionale è – sottolinea il Presidente della Coldiretti – una delle priorità della Coldiretti per la prossima
legislatura dove ci sono le condizioni per operare con autorevolezza nei prossimi negoziati a livello comunitario ed internazionale.

Un obiettivo al quale intende contribuire il sistema delle imprese che opera in agricoltura che – ha precisato Marini – ha garantito all’Italia la leadership nella qualità e nella
sicurezza alimentare.

Sono quattro le priorità affrontate dal documento per la nuova legislatura consegnato dalla Coldiretti nel recente incontro con il nuovo premier e che rappresentano qual è il
ruolo che la società assegna alle imprese agricole e quali devono essere le condizioni perché questo compito possa essere svolto nella maniera migliore.

Innanzitutto secondo la Coldiretti occorre rafforzare le imprese agricole anche nella loro capacità produttiva e ridurre i costi e i troppi passaggi dal campo alla tavola per garantire
un cibo al giusto prezzo per tutti e ridurre la crescita dell’inflazione. Ciò si lega anche alla necessità di avere piu’ cibo italiano in tavola, puntando su qualità,
identità, sicurezza e salute. Il territorio rappresenta inoltre un fattore di sviluppo economico da difendere e sul quale investire perchè «se è piu’ pulito e piu’
bello è anche piu’ competitivo». Infine occorre una rinnovata coesione sociale, garantendo piu’ servizi sul territorio.

Leggi Anche
Scrivi un commento