Mangia che ti passa: il cibo come meccanico del corpo

Mangia che ti passa: il cibo come meccanico del corpo

La nutrigenomica è una delle scienze più recenti: tale disciplina, a metà tra l’alimentazione e la genetica, si basa sull’alimentazione ragionata come metodo per proteggere
il corpo, tenendo lontano malattie e danni.

Alla nutrigenomica è dedicato ” Mangia che ti passa. Uno sguardo rivoluzionario sul cibo per vivere più sani e più a lungo”, scritto da Filippo Ongaro e pubblicato da
Piemme.

Il dottor Ongaro è un esperto di medicina funzionale: tra le sue esperienze di lavoro spiccano le collaborazioni con l’ESA (Agenzia spaziale europea) e la NASA. Proprio analizzando le
esperienze psico-fisiche degli astronauti, costretti a vivere in un ambiente più usurante di quello della Terra, che Ongaro ha affinato il suo metodo.

Il messaggio del libro parte con una domanda provocatoria: “Mettereste della sabbia nel serbatoio della vostra automobile? Certamente no: eppure molti fanno inconsapevolmente qualcosa di simile
con una macchina molto più preziosa, l’organismo”.

Se l’alimentazione senza freni è sbagliata, lo è altrettanto quella estremamente regolata: una dieta draconiana porta infatti ad “Un controllo artificiale sui meccanismi
dell’appetito che, una volta conclusa la dieta, funzionano peggio di prima”.

Allora, Ongaro propone il Programma delle 4R: rimuovere, rimpiazzare, reinoculare e riparare. Il libro insegna così a scegliere gli alimenti in grado di fornire le sostanze giuste per i
compiti necessari. Ad esempio, reperire glutamina, zinco, acidi grassi ed omega tre per riparare le cellule danneggiate. Oppure, per reinoculare probiotici e prebiotici.

Scopo ultimo del volume e delle osservazioni pratiche contenute diviene allora sfruttare il messaggio della nutrigenomica per vivere più a lungo e meglio.

Ongaro Filippo, “Mangia che ti passa. Uno sguardo rivoluzionario sul cibo per vivere più sani e più a lungo”, Piemme 2011, 250 pp., 16 Euro

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento