Luminarie: Natale originale e creativo anche in periferia a Milano

Milano – La Camera di commercio di Milano premia chi rende il Natale milanese più luminoso, con un contributo di 100000 euro ad associazioni di via che hanno realizzato
decorazioni scenografiche e innovative nelle vie e nelle piazze di Milano, per l’assegnazione del contributo, giunto alla sua quarta edizione, si terrà conto della qualità
estetica, della sua portata innovativa e delle zone in cui sono state collocate le luminarie. Alle periferie sarà riconosciuto un punteggio aggiuntivo. Nel 2006, per esempio, il
contributo è stato assegnato a zone come via Padova, viale Monza, Lorenteggio, Affori, Prealpi e San Gottardo.
Quest’anno alle associazioni di via sarà concesso fino al 50% delle spese sostenute, a seconda del punteggio: da 70 a 100 punti, 50%, da 50 a 69 punti, 30%, meno di 50 punti, 15%.
Contributo massimo: 20.000 euro. Per informazioni: Camera di commercio, tel. 02 8515.4227 – 4643, mail: promozione.turismo@mi.camcom.it.

Sono ammesse al contributo le spese per progettazione, consulenza e materie prime sostenute nel 2007 per la realizzazione delle decorazioni luminose natalizie, non inferiori a ? 5.000 per ogni
singolo progetto.

Scadenza: 21 dicembre. Le domande dovranno essere presentate a mano presso la sede centrale della Camera di Commercio di Milano – Protocollo generale – via San Vittore al Teatro, 14 – 20123
Milano (orari: lun.- giov. 9/16 – ven. 9/13), entro le ore 12:00 del giorno 21 dicembre 2007. Sulla busta dovrà essere riportata la dicitura: bando di concorso “Luci di Natale a Milano”.

Valutazione delle domande. Sarà effettuata da una Commissione interna composta da funzionari della Camera di commercio di Milano.

“Vie illuminate e vetrine decorate sono un connubio, a partire dalle periferie, non solo “natalizio”, ma anche di promozione della città – ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente della
Camera di commercio di Milano -. Un contributo di vivibilità, dedicato prima di tutto ai milanesi ed ai turisti. Ed è inoltre un’occasione per il rilancio dei consumi nelle
prossime feste che, per le piccole imprese diffuse e per i negozi di vicinato, segnano l’andamento complessivo di tutto l’anno. Un’iniziativa della Camera di commercio, dunque, che è
sociale e a sostegno dell’economia della città, tra tradizione e innovazione, volta ad “accorciare” la distanza tra centro e periferia.”

Leggi Anche
Scrivi un commento