Lombardia-Ontario, Formigoni: alleati anche per difesa ambiente

 

Milano – Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e il ministro per lo Sviluppo Economico e il Commercio dell’Ontario (Canada), Sandra Pupatello, che si sono
incontrati oggi a Palazzo Pirelli presente anche dell’assessore regionale al Commercio, Franco Nicoli Cristiani, hanno deciso di rafforzare la collaborazione in campo economico-
commerciale e della tutela dell’ambiente.

Formigoni e il ministro Pupatello avevano già avuto modo di incontrarsi nel gennaio del 2007 a Nuova Delhi, impegnati entrambi in missioni istituzionali, e di gettare così
le basi di una partnership fra due realtà molto simili fra loro. Se la Lombardia è infatti la Regione leader in Italia, lo stesso si deve dire dell’Ontario, la cui
economia, come quella lombarda, incide profondamente in quella del Canada.

“Siamo molto interessati ad approfondire altri campi di collaborazione – ha spiegato Formigoni – ad esempio molto si può fare in quello dell’industria verde e della lotta
all’inquinamento”.

Il ministro Pupatello ha infatti spiegato al presidente Formigoni che l’Ontario ha deciso di perseguire una propria politica a tutela dell’ambiente e per questo guarda con favore
all’esperienza maturata dalla Lombardia negli ultimi dieci anni.

Particolare attenzione, secondo Formigoni e la Pupatello, deve essere posta alla capacità di ridurre l’impatto ambientale delle industrie e allo sfruttamento dei gas naturali.

“Sono quindi molto contento – ha detto Formigoni – dell’invito che ho ricevuto a visitare l’Ontario. E’ molto probabile, quindi, che la prossima primavera una delegazione lombarda che
rappresenti le nostre eccellenze si rechi nell’Ontario per cogliere nel modo migliore l’occasione di una collaborazione fra due grandi Regioni del mondo leader dei rispettivi Paesi”.

Il primo passo per la “costruzione” di questa visita l’ha illustrato l’assessore Nicoli Cristiani che, proprio domani, incontrerà il presidente della Camera di Commercio
italo-canadese per mettere a punto i dettagli che, secondo lo stesso Nicoli Cristiani, “non possono che partire dalla presenza dei nostri imprenditori alle fiere canadesi e viceversa”.

Leggi Anche
Scrivi un commento