Limone di Siracusa IGP, buono anche con buccia verde

Limone di Siracusa IGP, buono anche con buccia verde

Secondo il sentire comune, il limone è buono solo con buccia gialla. Comunque sia, non è vero per il Limone di Siracusa, il cui
Consorzio si è alleato con Gambero Rosso ed Agensud per un incontro di degustazione.

Durante il meeting, gli esperti hanno evidenziato i vantaggi del limone verde, con più succo (40% in più), valori ottimali (5-6%) e miglior profilo ottimale rispetto al collega
verde. Ma, nonostante l’apprezzamento di produttori come Hermes e Dior, il limone giallo rimane più stimato a prescidere.

E questo provoca danni: primo fra tutti, la deverdizzazione, procedura di raffreddamento del frutto, che viene posto in celle con gas naturali, fino a 70 ore. In questo modo si ottiene un
limone perfettamente giallo, a prezzo di perdita di aromi, freschezza, capacità di conservazione. Ancora, il limone trattato mostra livelli minori di vitamina C.

Il Consorzio invita così a gustare i suoi limoni verdi, in tutte le sue forme. Siracusa, primo distretto limonicolo nazionale, offre ben sei IGP, il limone Interdonato di Messina, il
limone di Sorrento, il limone Costa di Amalfi, il limone Femminello del Gargano, e il limone di Rocca Imperiale.

NOTA: l’immagine viene dal sito ecodelgusto.com

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento