Lavazza al fianco dei suoi clienti: distanti il giusto e uniti nel gusto

Lavazza al fianco dei suoi clienti: distanti il giusto e uniti nel gusto

Dall’inizio dell’emergenza, Lavazza non ha mai lasciato soli i propri clienti e, anche in una fase delicata come quella delle riaperture, ha deciso di supportarli concretamente attraverso un “kit di ripartenza”, grazie al quale i locali potranno ricominciare nel migliore dei modi. Dai materiali di servizio agli strumenti di comunicazione al consumatore, Lavazza ha pensato a tutto ciò che può essere utile ai bar per ripartire in sicurezza e offrire ai propri consumatori una coffee experience piacevole e di qualità.

Il caffè, soprattutto nel nostro Paese, è molto di più di una semplice bevanda: racchiude un significato profondo che oggi più che mai, dopo un periodo di distanza forzata, ci riporta al concetto di socialità. Il caffè al bar è per molti un vero e proprio rito per iniziare la giornata con energia o per concedersi momenti di pausa in compagnia: questa socialità è ora pronta a ripartire con gusto.

“Mai come in questo periodo, in cui siamo stati costretti a rinunciare ai nostri riti più piacevoli, ci siamo accorti di quanto il caffè rappresenti per tutti un importante momento di socialità. Ricominciamo dal caffè in un modo nuovo: vogliamo che i nostri partner possano ripartire in sicurezza e nel migliore dei modi, senza sentirsi soli. Per questo ci siamo sentiti in dovere di star loro accanto, fornendo una serie di strumenti semplici e concreti per supportarli nella ripartenza del business e per ribadire la nostra vicinanza” dichiara Igor Nuzzi, Regional Director Italia e Svizzera Gruppo Lavazza.

Già durante il periodo di lockdown, Lavazza è rimasta in contatto con i propri clienti attraverso una comunicazione continua, attenta e concreta, per accompagnarli alla tanto desiderata riapertura. Adesso, nel momento della ripartenza, Lavazza è scesa in campo ancora una volta a fianco dei propri clienti, oltre 10.000 locali, luoghi simbolo della convivialità italiana, per fornire loro una serie di strumenti che li accompagnasse verso una “nuova normalità”, nel rispetto delle norme vigenti. Ai baristi coinvolti nel progetto, Lavazza ha inviato un vero e proprio “kit di ripartenza”: una box dedicata che contiene alcuni materiali di servizio e di comunicazione – dai grembiuli alla veletta per la rivendita, dai bicchieri alle palettine per il take away, alla creazione di grafiche social utilizzabili sui propri canali– e una brochure con utili e funzionali consigli pratici, per fare in modo che la riapertura dei bar sia un momento di rinascita anche per i consumatori, bisognosi di ritrovare il proprio bar di fiducia e il gusto del buon caffè Lavazza.

Le attività ripartiranno con una rinnovata organizzazione e con la volontà di sempre di supportare il barista nella riapertura, dandogli gli strumenti migliori per continuare ad offrire ai suoi clienti la migliore e più autentica coffee experience, in tutta sicurezza.

Il kit informativo vuole dare ai baristi alcuni semplici suggerimenti sulla gestione del delicato momento della riapertura. Ci sono indicazioni di tipo pratico – dalle modalità di cura dell’igiene e della pulizia alla riorganizzazione degli spazi per garantire il corretto distanziamento sociale, dai consigli per rendere il servizio più veloce ed efficiente alla raccomandazione di utilizzare strumenti di pagamento contactless – e altre più legate all’approccio ai consumatori, con suggerimenti sulle modalità di comunicazione della riapertura, sull’utilizzo del dialogo per colmare le distanze fisiche e su come fidelizzare e trasmettere sicurezza e spensieratezza agli ospiti, per restituire al momento del caffè al bar quella ritualità che da sempre lo rende un piacere irrinunciabile per tutti gli italiani.

Lavazza non trascura inoltre la comunicazione social, strumento efficace e importante per permettere ai bar di tenere vivo il contatto con i clienti. Per questo ha realizzato una ricca varietà di grafiche a disposizione dei baristi per permettere loro di personalizzare i post sia nella fase di pre-opening che alla riapertura.

Leggi Anche
Scrivi un commento