La «Sei Giorni» di ciclismo rinasce all'EICMA

Milano – «E adesso tutti in sella a pedalare verso l’Expo 2015» è l’invito dell’assessore regionale ai Giovani, Sport e Turismo, Pier Gianni Prosperini, che oggi ha
partecipato alla presentazione della «Sei Giorni» di Milano.

Dopo il preludio di un anno fa – con l’organizzazione in occasione di Eicma di «Bike4Show», 4 giorni di gare – la «Sei Giorni» torna davvero, dal 4 al 9 novembre, nel
padiglione 7 della Fiera di Rho Pero, all’interno della 66ma Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo. L’evento, fra l’altro, è già stato inserito nel calendario
internazionale delle manifestazioni ciclistiche.
«Grazie alla preziosissima collaborazione di Regione Lombardia in particolare e di Fiera Milano – ha detto Guidalberto Guidi, Presidente di Confindustria Ancma e di Eicma – possiamo
mantenere la nostra promessa e restituire al mondo del ciclismo, alla Città di Milano e alle centinaia di migliaia di visitatori del Salone del Ciclo e Motociclo un evento che ha radici
profonde nella cultura sportiva di questa città e del nostro Paese».
«Il ciclismo a Milano e in Lombardia trova la sua collocazione naturale – ha detto Prosperini portando il saluto del presidente Roberto Formigoni -. Anzitutto a nome suo, ringrazio Ancma
ed Eicma per aver contribuito nell’ultima edizione a promuovere l’Expo 2015 a Milano».
«Chissà che non sia stata proprio la maglia indossata dal campione del mondo Paolo Bettini (che riportava il logo dell’Expo) – ha aggiunto – a portare fortuna e far sì che
Milano vincesse la sfida con Smirne. Comunque è stato un gesto che ha testimoniato una straordinaria convergenza di intenti per il bene di Milano, della Lombardia e dell’intero
Paese».

Gli organizzatori hanno confermato la presenza di Paolo Bettini alla «Sei Giorni» di Milano.

IL VELODROMO
Sarà utilizzato un impianto di 166 metri, invece dell’anello di 200 metri utilizzato per «Bike4Show» 2007.
«La scelta – ha spiegato Silvio Martinello, ex olimpionico, responsabile del progetto – è stata fatta con l’obiettivo di avere una migliore resa dal punto di vista tecnico e
spettacolare, ed un impatto scenico maggiormente adeguato al contesto in cui l’evento si svolge. Il velodromo di 166 metri valorizzerà ulteriormente l’aspetto agonistico, rendendo le
gare più spettacolari, più divertenti e più combattute. Tutto ciò naturalmente a vantaggio dei tanti spettatori appassionati che ci prepariamo ad accogliere».

L’esperienza del 2007 ha suggerito qualche accorgimento. In particolare, è stato modificato il progetto relativo alle tribune, aumentando la pendenza per consentire agli spettatori una
visuale ottimale; modificato anche il ponte di accesso al centro della pista, mentre l’interno della pista sarà attrezzato per accogliere personalità, autorità e sponsor,
ma anche il pubblico che vorrà provare l’emozione di assistere alle gare, in compagnia ed allegria, dall’interno dell’impianto.

IL FORMAT DELL’EVENTO
Sarà quello felicemente riproposto a Bikes4Show nel 2007: una combinazione vincente di show musicale ed evento agonistico, tale da coinvolgere il pubblico in quella atmosfera festosa che
tanto successo riscontra da sempre nelle maggiori manifestazioni «seigiornistiche» mondiali.
Il programma agonistico, comprenderà tutte le specialità che fanno tradizionalmente parte del programma delle 6 giorni:
americana, eliminazione, corsa a punti, sprint, derny e gare a cronometro.
Le prime 2 giornate della «6 Giorni» avranno luogo nei primi 2 giorni del Salone del Ciclo e Motociclo, che sarà aperto solo agli operatori.
Ciò consentirà di aprire le porte del Velodromo a migliaia di studenti delle scuole elementari e medie della Provincia di Milano, per far conoscere loro il particolare mondo del
ciclismo su pista. Essenziale, per il raggiungimento di questo obiettivo, sarà la collaborazione della Federazione Ciclistica Italiana , che potrà coinvolgere centinaia di
società giovanili che operano nel territorio della Lombardia, ma non solo, alle quali sarà data la possibilità di far vivere ai propri giovani tesserati momenti
indimenticabili, a stretto contatto con alcuni tra i campioni più amati del ciclismo mondiale.

IL CAST DEI PARTECIPANTI
La scelta della pista da 166 metri obbliga a limitare il campo dei partenti a 12 coppie di corridori (erano 15 nel 2007, a «Bikes4Show«).
L’inserimento nel calendario internazionale consentirà di avere alla partenza anche alcuni tra i migliori specialisti stranieri del momento.
C’è la volontà di organizzare un evento in contemporanea, riservato agli under 23 e juniores. Anche da questo punto di vista sarà determinante la collaborazione della FCI,
alla quale è già stata inoltrata formale richiesta.

SUPERSTAR
È già certa la presenza del 2 volte campione del mondo e vincitore della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene Paolo Bettini, sempre più a suo agio nelle gare su pista.
Con Marco Villa, il più grande pistard italiano in attività, Bettini ha vinto l’edizione 2007 di «Bikes4show».

Leggi Anche
Scrivi un commento