La FAO approva l’Iniziativa sulla Sicurezza Alimentare lanciata dal G8

La FAO approva l’Iniziativa sulla Sicurezza Alimentare lanciata dal G8

Il Direttore generale della FAO Jacques Diouf ha accolto oggi con soddisfazione lo stanziamento di 20 miliardi di dollari per l’Iniziativa sulla Sicurezza Alimentare lanciata al G8, come un
incoraggiante cambio delle politiche in favore dei poveri e degli affamati. Nel suo discorso al G8, Diouf ha affermato che “la Dichiarazione Congiunta de L’Aquila sulla Sicurezza Alimentare
Globale […] testimonia un apprezzabile ed incoraggiante spostamento verso politiche di sostegno all’autosufficienza alimentare dei poveri e degli affamati”.

Questo è ciò che la FAO ha raccomandato invano per anni ha sottolineato Diouf. Al Vertice del G8 si è raggiunto un accordo sullo stanziamento di 20 miliardi nell’arco di tre
anni per una strategia globale incentrata su uno sviluppo agricolo sostenibile. Diouf si è detto fiducioso che i Capi di Stato e di Governo del G8 vorranno effettivamente tradurre tali
promesse in azioni concrete. “Sono convinto che vi impegnerete per passare dalle parole ai fatti, non solo per ragioni di natura etica, ma anche per considerazioni di natura economica,
nonchè – ugualmente importante – per garantire la pace e la sicurezza nel mondo”.

Carestie dilaganti

Diouf ha esortato la comunità internazionale dei donatori a stanziare “il prima possibile” il 17% dell’Assistenza Ufficiale allo Sviluppo (ODA l’acronimo inglese) a sostegno del settore
agricolo, ricordando che questo era il livello di investimenti che ha permesso di salvare Asia ed America Latina dalle carestie dilaganti degli anni ’70. Un pari livello di risorse è
necessario per nutrire il miliardo di persone nel mondo che attualmente soffrono la fame e per assicurare che la popolazione mondiale, che raggiungerà i 9 miliardi di persone nel 2050,
possa avere cibo a sufficienza.

Vertice Mondiale sull’Alimentazione

Diouf ha sottolineato che il prossimo Vertice Mondiale sull’Alimentazione a livello dei Capi di Stato e di Governo – il terzo dopo quelli del 1996 e del 2002 – è chiamato a raggiungere un
vasto consenso sui temi dello sradicamento della fame nel mondo, del miglioramento della governance del sistema agricolo internazionale e sulle politiche e i programmi per garantire la sicurezza
alimentare mondiale. Il Vertice si terrà presso la sede della FAO, a Roma, dal 16 al 18 novembre 2009.

“Sono convinto che voi tutti parteciperete in prima persona a questo incontro tra i leader mondiali dei 192 stati membri della FAO, al fine di garantire il più fondamentale dei diritti
umani, il diritto al cibo”, ha dichiarato Diouf. Citando una frase di Jawaharlal Nehru, figlio del primo Capo di Governo dell’India indipendente, ha dichiarato: “Tutto può aspettare,
tranne l’agricoltura”.

Leggi Anche
Scrivi un commento