La cronaca in cucina: a Lavaiano arriva la “Pizza Papi”

La cronaca in cucina: a Lavaiano arriva la “Pizza Papi”

Non è la prima volta che le vicende dei politici entrano nella vita dei comuni cittadini; più daro forse, che entrino in cucina.

A Lavaiano, comune toscano in provincia di Pisa, i visitatori della locale Festa dell’ Unità possono gustare la “Pizza Papi”: mozzarella fresca campana, salame milanese stagionato
e pomodorini pelati (è disponibile anche bianca, senza pomodori), il tutto a 5,50 Euro.

L’ autore del piatto (molto gradito dai consumatori) è Armando Zappolini: 52 anni, che divide il suo tempo tra la predicazione (è da 28 anni il parroco della cittadina) e la
presidenza dell’associazione che ha in gestione la pizzeria della festa, anche questa dal nome non casuale di pizzeria della Bandana.

Felice del successo della creazione, don Zappolini getta acqua sul probabile fuoco della polemica: ” E’ solo uno scherzo da prete. E’ goliardia pura. Vogliamo solo prendere in giro chi si
appassiona a rincorrere gossip e storie di imperatori a corte.
Nessuna dimostrazione contro Berlusconi, solo uno ‘scherzo da prete’ per ridere un po’, come abbiamo
fatto tre anni organizzando la sagra della bandana. La gente è contenta, ‘i compagni’ pure. Ma il nostro vero obiettivo e’ raccogliere fondi, perche’ il ricavato dell’iniziativa servira’
a un progetto di solidarieta’ per aiutare i ragazzi di strada dell’Ecuador”.

Nessuna vena aggressiva od offensiva; anzi, assicura il sacerdote, “se il Cavaliere fa un salto alla Festa dell’Unita’, gliela preparo con le mie mani. E magari ci facciamo due
risate insieme”
.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento