Merletti (Confartigianato): “Ridurre le tariffe Inail degli artigiani per sanare un assurdo squilibrio”

Merletti (Confartigianato): “Ridurre le tariffe Inail degli artigiani per sanare un assurdo squilibrio”

“Auspico che nei provvedimenti all’esame del Consiglio dei Ministri di domani trovi spazio la riduzione dei premi assicurativi Inail pagati dalle imprese artigiane, misura annunciata dal
Presidente del Consiglio Berlusconi alla nostra Assemblea dello scorso 11 giugno e che l’Inail, come ha assicurato il Presidente dell’Istituto Marco Fabio Sartori, è pronto ad accogliere
subito e senza esitazioni”.

Il Vice Presidente Vicario di Confartigianato Giorgio Merletti, in occasione della presentazione del Rapporto Inail 2008, ribadisce la sollecitazione a rideterminare le tariffe dei premi Inail
pagate dagli artigiani.

“Si tratta – spiega il Vice Presidente Merletti – di sanare un’assurda sperequazione che vede gli imprenditori artigiani versare premi assicurativi 3 volte superiori rispetto alle prestazioni
ricevute dall’Istituto. In questi anni, grazie ai positivi risultati dell’impegno delle imprese artigiane per garantire la sicurezza sul lavoro, la Gestione dell’artigianato presso l’Inail ha
evidenziato un avanzo di gestione estremamente elevato che affluisce, in maniera infruttifera, nella Tesoreria dello Stato e non viene utilizzato né per aumentare le prestazioni,
né per ridurre il costo del lavoro, né per finanziare azioni e progetti volti ad accrescere la sicurezza sui luoghi di lavoro. Così, nonostante la diminuzione degli
infortuni testimoniata dal Rapporto dell’Inail e nonostante la situazione gestionale ampiamente positiva, i nostri imprenditori continuano ad avere il costo assicurativo più alto
rispetto agli altri settori economici”.

Leggi Anche
Scrivi un commento