L’8 aprile il ministro De Castro alla presentazione del XIII Premio Biol

BARI – Il Premio Biol, la più grande manifestazione mondiale di olivicoltura biologica, si presenta alla stampa, e lo fa con la diretta partecipazione del ministro alle Politiche
agricole, Paolo De Castro.

Oltre al programma della XIII edizione, che si terrà dal 21 al 27 aprile nel centro storico di Monopoli, comune costiero a sud di Bari, sarà presentata anche la prima Guida
mondiale di olivicoltura biologica edita dal Premio Biol: una summa della biodiversità produttive, attraverso i migliori 101 oli bio al mondo.

L’edizione 2008 della manifestazione sarà all’insegna del connubio tra olio e pesce biologici: i migliori extravergini biologici al mondo, infatti, divideranno la scena con il pesce bio
grazie al BiolFish, progetto europeo sull’acquacoltura bio e la pesca ecocompatibile. Il programma messo a punto dal Cibi e promosso da Camera di Commercio di Bari, assessorato alle Risorse
agroalimentari Regione Puglia e Ministero delle Politiche Agricole col supporto di Ifoam e vari enti locali, sarà presentato alla stampa martedì 8 aprile, alle 12.15, nella Sala
Giunta della Camera di Commercio di Bari. Con De Castro, presenteranno la kermesse il presidente della Camera di Commercio di Bari Luigi Farace, l’assessore alle Risorse agroalimentari Regione
Puglia Enzo Russo; il presidente della Cia Puglia Antonio Barile; il sindaco di Monopoli Paolo Antonio Leoci; il coordinatore del Biol Nino Paparella; il coordinatore del progetto BiolFish Pino
Lembo.

Con ormai circa 300 oli in gara da una ventina di Paesi nell’ultima edizione, preselezioni territoriali in Italia e all’estero e una giuria internazionale che assegna vari riconoscimenti, il
Biol è oggi il concorso più importante del mondo olivicolo. Ma non solo. Nato per valorizzare i differenti patrimoni storici
che caratterizzano il variegato mondo dell’olivicoltura, inserisce la tradizionale sezione concorsuale in una kermesse arricchita da appuntamenti collaterali di vario tipo, tra studio,
gastronomia, promozione e cultura.

Il Biol si svolge in collaborazione con enti locali e vari organismi di settore tra cui Comune di Monopoli, Aiab Puglia, Icea – Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, Consorzio
Puglia Natura, Comune di Andria e Acu. Il progetto Interreg BiolFish è invece promosso dalla Regione Puglia (capofila), e le organizzazioni Aiab Veneto, Aiab Puglia, Icea, CIBi,
Consorzio Puglia Natura, Coispa, partner albanesi e croati, nonché le Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna

Leggi Anche
Scrivi un commento