Influenza: a scuola, il contagio colpisce più i compagni dello stesso sesso

Influenza: a scuola, il contagio colpisce più i compagni dello stesso sesso

Quando si parla di scuola, si è più facilmente colpiti dall’influenza se il bambino malato è dello stesso sesso.

Questa la conclusione di una ricerca del Medical Research Council’s Centre e del Centro per il Controllo delle Malattie (Cdc) di Atlanta diretta dal dottor Simon Cauchemez e pubblicata su
“Pnas”.

Gli scienziati hanno messo sotto i riflettori 370 bambini, tutti allievi di una scuola colpita dall’influenza A. Sono stati inseriti nell’osservazione diversi parametri: dagli orari in cui si
tenevano le lezioni alla strada fatta dagli scolari partendo dall’aula fino alla loro abitazione.

Il risultato finale è che gli scolaretti hanno il triplo di possibilità di trasmettere/ricevere il virus da individui dello stesso sesso. Inoltre, la trasmissione della stessa
classe è cinque volte più alta se paragonata a quello di volontari di sessione diversi; tuttavia, la probabilità non aumenta se ad essere contagiato è il compagno di
banco.

Successivamente, il team del dottor Cauchemez ha preso in esame l’efficacia della chiusura della scuola come barriera contro la diffusione della pandemia.
Si è così notato come “In questo caso la chiusura non ha avuto effetto sul contagio, perché è avvenuta troppo tardi. A quel punto il numero di casi diminuisce lo
stesso”. In ogni caso, conclude Cauchemez, “Questo ci dice molto su come le reti sociali influenzano la trasmissione della malattia e come l’influenza si diffonde tra i bambini”.

FONTE: Simon Cauchemez, Achuyt Bhattarai, Tiffany L. Marchbanks, Ryan P. Fagan, Stephen Ostroff, Neil M. Ferguson, David Swerdlow, and the Pennsylvania H1N1 working group,”Role of social
networks in shaping disease transmission during a community outbreak of 2009 H1N1 pandemic influenza”,PNAS published ahead of print January 31, 2011, doi:10.1073/pnas.1008895108

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento