Industria: Scendono a luglio i prezzi alla produzione

Industria: Scendono a luglio i prezzi alla produzione

I prezzi alla produzione dei prodotti industriali a luglio sono scesi dello 0,1%, rispetto a giugno e sono invece aumentati del 3,9% su base tendenziale. Lo comunica l’Istat precisando che si
tratta del rialzo annuo più alto dall’ottobre del 2008, mentre a livello congiunturale si nota un primo raffreddamento dopo una serie di variazioni positive che proseguiva da settembre
2009. 

Nel confronto tra la media degli ultimi tre mesi (periodi maggio-luglio) e quella dei tre mesi precedenti, l’indice è aumentato dell’1,7%. I prezzi dei prodotti venduti sul mercato
interno, che pesa per il 75% sul totale, hanno registrato una diminuzione congiunturale dello 0,1% e un aumento tendenziale del 4,1%. Per i beni venduti sul mercato estero l’indice ha segnato una
riduzione dello 0,1% su base mensile e una crescita del 3,4% su base annua.   
L’Istat fa notare come le variazioni di prezzi sia a livello mensile che annuo siano guidate dalla componente energetica. Infatti, nel mese di luglio, l’indice dei prezzi dell’insieme dei
prodotti industriali (venduti sui mercati interno ed estero) ha registrato, rispetto a giugno, una diminuzione per l’energia (-0,5%) e variazioni nulle per i beni di consumo, per i beni
strumentali e per i beni intermedi.   

Nel confronto tra luglio 2010 e lo stesso mese dell’anno precedente, l’indice è aumentato dello 0,7% per i beni di consumo, dello 0,2% per i beni strumentali, del 4,8% per i beni intermedi
e del 13% per l’energia. Guardando ai prezzi dei prodotti industriali per settore di attività economica, si nota come le componenti che hanno trascinato la crescita sul mercato complessivo
a livello tendenziale, siano la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati ( 20,4% annuo, -1,6% mese) e fabbricazione di prodotti chimici ( 5,6% annuo, 0,1% mese).

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento