Industria manifatturiera reggiana: positivo il 2007

Reggio Emilia – Il 2007 si chiude, per l’industria manifatturiera reggiana, con indicatori che continuano a permanere positivi, secondo i risultati della consueta rilevazione
trimestrale analizzata dall’ufficio Studi della Camera di commercio, nell’ultimo trimestre dell’anno la produzione, rispetto allo stesso periodo del 2006, è cresciuta dell’1,9% (era il
3,5% un anno prima) ed il fatturato, in presenza di listini che hanno contenuto gli aggiornamenti intorno all’1%, è aumentato del 2,1% a fronte del 5,3% rilevato nel quarto trimestre
dell’anno precedente.

Il portafoglio continua ad assicurare quattro mesi di attività grazie ad una crescita degli ordinativi che a fine anno segnala un 2,5%. In questo contesto le esportazioni giocano, come
da sempre, un ruolo importante: rappresentano circa il quaranta per cento del fatturato (con punte che in alcuni trimestri sfiorano il 47%) e mostrano una crescita tendenziale che, dopo il
picco del primo trimestre ( 5,2%), si attesta sul 2,3% nell’ultimo scorcio del 2007.

Crescita, quindi, in decelerazione quella che si rileva per la nostra provincia, rispetto alle variazioni che avevano segnato la svolta del ciclo nel primo trimestre del 2006 anticipata dai
primi timidi segnali di ripresa comparsi a fine 2005. La decelerazione reggiana è però meno frenata di qualche decimo di punto rispetto a quella che si osserva per l’intero
sistema regionale.

Per quanto riguarda inoltre le previsioni formulate dagli imprenditori per l’immediato futuro le opinioni espresse sono orientate ad una tendenziale attesa di crescita degli ordini, con
un’accentuazione per quelli provenienti dall’estero, e conseguentemente della produzione e del fatturato. La loro intonazione risulta migliore rispetto a quella che si registra per la Regione
nel suo complesso.

Leggi Anche
Scrivi un commento