Incontro dedicato a Bruno Leoni «Liberale d'eccezione»

A Bruno Leoni, cittadino anconetano illustre e “liberale d’eccezione”, è dedicato un incontro sabato 10 novembre alle ore 10 alla Facoltà di Economia, ex-caserma Villarey.

Al convegno interverranno Didi Leoni, figlia di Bruno e affermata giornalista televisiva del TG5 (Telegiornale di Canale 5), Carlo Lottieri, direttore del Dipartimento di Teoria
Politica dell’IBL (Istituto Bruno Leoni di Torino) e Serena Sileoni della casa editrice Liberilibri di Macerata, editori di numerosi scritti di Bruno Leoni.
L’evento è patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona; dalla Provincia di Ancona; dall’ISTAO di Ancona; dalla Round Table 42 di Ancona; dalla Regione Marche;
dall’Università Politecnica delle Marche. La conferenza è organizzata dal Circolo Benedetto Croce di Ancona, l’Istituto Bruno Leoni di Torino e la casa editrice Liberilibri di
Macerata.

Bruno Leoni è lo studioso che con maggiore rigore e coerenza ha interpretato la tradizione del liberalismo classico, presenza originale e stimolante nel dibattito economico e
politico internazionale degli anni cinquanta e sessanta del ‘900. Fu uomo di grande valore, capace di andare controcorrente e di mettere in discussione i dogmi più consolidati. Per lungo
tempo il suo pensiero è stato ingiustamente dimenticato, soprattutto in Italia. E’ sufficiente dire che il suo capolavoro, Freedom and the Law (pubblicato in lingua inglese nel
1961, ma frutto di lezioni tenute in California nel 1958), è stato tradotto in lingua italiana con più di trent’anni di ritardo. Fu proprio Ancona la sua città
natale, dove nacque il 26 aprile 1913. Trascorse la sua vita tra Torino, dove visse ed esercitò la professione di avvocato, Pavia, nella cui università insegnò dal
1945 sino alla scomparsa avvenuta nel novembre del 1967 e la Sardegna, terra per cui nutrì profondi legami familiari ed affettivi.

Leggi Anche
Scrivi un commento