In Toscana si gioca la finale della Wine Tour Cup

Finalisti da tutta Italia pronti a sfidarsi in Toscana per il Trofeo della Wine Tour Cup, il torneo di golf delle Città del Vino, organizzato in collaborazione con i produttori di
Campagna Amica, della Coldiretti, e Professional Golf. Dal 23 al 25 novembre sul green del circolo Golf Club Il Pelagone, di Gavorrano (Grosseto) l’evento sportivo sarà
accompagnato da degustazioni di prodotti regionali di qualità, vini, formaggi, salumi, pane, olio extravergine di oliva. Un fine settimana di sport, enogastronomia e turismo del vino in
uno dei distretti del golf italiano e della buona tavola, la Maremma. Da non perdere la degustazione delle specialità gastronomiche del nord della Puglia, organizzata dal comune di
Andria (Bari).

Il circuito della Wine Tour Cup nasce dalla convergenza d’interessi tra turismo del golf e turismo del vino, due modi di viaggiare che possono legare molto bene. Il turismo del vino (fonte V
rapporto Città del Vino/Censis) cresce ormai al ritmo del 6 per cento l’anno e vale oggi circa 2,5 miliardi di ?. Sta inoltre dimostrando di essere un’ottima leva per attirare gli
appassionati di golf, sport che in Italia vale circa 100 milioni di ? con un aumento di nuovi giocatori del 6-7 per cento l’anno. Numeri, quelli del golf, che possono ancora crescere e comunque
ancora modesti rispetto al valore che questo sport ha in altri Paesi europei, soprattutto del nord Europa.

L’obiettivo della Wine Tour Cup è di promuovere un abbinamento tra golf, vino, prodotti locali e offerta agrituristica capace di “mettere in buca” buona parte dei 6,5 milioni di
giocatori presenti in Europa anche puntando sui prodotti di qualità del made in Italy. Un valore aggiunto agli oltre 330 campi italiani, praticamente raddoppiati negli ultimi quindici
anni, come pure i giocatori nazionali con oltre 81mila tesserati. E il turista golfista, secondo i dati del Censis, nella maggioranza dei Paesi europei ha uno status e una capacità di
spesa medio alta ed è, per sua natura, continuamente in viaggio alla ricerca di nuovi green: mediamente il 75 per cento dei giocatori che effettua vacanze all’estero dichiara di
scegliere campi sempre diversi.

“Anche quest’anno la Wine Tour Cup ha dimostrato di essere una formula vincente, capace di avvicinare turisti del vino al golf e turisti del golf al mondo del vino – ha detto Valentino
Valentini, il presidente di Città del Vino -. L’alleanza tra vino e golf rappresenta una risorsa ancora inesplorata che può far crescere numerose economie locali, ecco
perché insisteremo su questo filone con una quinta edizione della Wine Tour Cup nel 2008, ancora più grande delle edizioni precedenti”.

I numeri del Golf in Italia
Numero dei tesserati Federgolf: 81.000
Tasso aumento tesserati: 6-7% l’anno
Numero impianti: 336
Densità di iscritti per campo da golf: 353
Giro d’affari: 100 milioni di Euro

E in Europa
Regno Unito: 1,5 mln giocatori; 2.876 campi;
Svezia: 554.000 giocatori; 430 campi
Germania: 483.000 giocatori; 648 campi
Francia: 360.000 giocatori; 548 campi
Spagna: 280.000 giocatori; 266 camp

Fonte: Elaborazioni Coldiretti e Città del Vino su dati federgolf

Leggi Anche
Scrivi un commento