Il vento delle novità a Sapore 2010

Il vento delle novità a Sapore 2010

SAPORE di futuro. L’evento fieristico di Rimini Fiera consentirà una esplorazione delle più avanzate tendenze dei consumi per il mercato alimentare del ‘fuori casa’.

Come annunciato, il GDO BUYERS’ DAY sarà uno degli appuntamenti più attesi di SAPORE, che associa la serie di saloni fieristici in svolgimento contemporaneo dal 21 al 24 febbraio
2010: MIA, MSE, FRIGUS, DIVINO LOUNGE, ORO GIALLO e PIANETA BIRRA BEVERAGE & CO.

 

Nel corso del GDO BUYERS’ DAY (23 febbraio 2010) sarà presentata una ricerca che Rimini Fiera ha commissionato a Daniele Tirelli, Presidente di Popai Italia, che avrà per tema la
capacità dei retailer italiani di adeguarsi al ritmo di innovazione del comparto fuori casa.

 

“Questa sfida – spiega Tirelli – come hanno documentato le precedenti edizioni del MIA, è in atto già da alcuni anni e va acutizzandosi. Il concetto  elaborato è
“Quicker & Faster” poiché non è vero che le attuali difficoltà economiche sollecitano un ritorno alla tradizione alimentare casalinga. Il paese reagisce con un maggior
impegno lavorativo e con risparmi non solo monetari, ma soprattutto di tempo dedicato ad attività inefficienti. La distribuzione italiana è chiamata a dare “soluzioni”
(cioè contenuto di servizio) e quindi non solo prodotti molto scontati. Il mondo del fuori casa si sta muovendo proprio in questa direzione. La tesi corrente è che gli italiani
siano un popolo di conservatori, non pronti ad accettare questa offerta più sofisticata. L’Italia sarebbe irreparabilmente ostile al nuovo che si diffonde negli Stati Uniti e negli altri
paesi europei. La ricerca commissionata da Rimini Fiera sfiderà provocatoriamente questi preconcetti e mostrerà le potenzialità di una strategia di una integrazione della
ristorazione moderna quicker & faster nel mondo della distribuzione al dettaglio di beni di largo consumo”.

 

A Rimini, il 23 febbraio si discuterà quindi tra esperti del settore la possibilità della moderna distribuzione di offrire, al pari di quel che accade in altri paesi, un insieme
di quei servizi alimentari avanzati che fanno parte dei nuovi stili di consumo del mondo Occidentale. I risultati della ricerca, condotta con un approccio che si avvale dei metodi di indagine
più innovativi, animerà poi il dibattito con autorevoli relatori opinionisti.

 

LA MOSTRA CON-TEMPORARY TASTE



Il ‘SAPORE dell’innovazione’ caratterizzerà anche la mostra Con-Temporary Taste, che abbinerà innovazione e design puntando i riflettori sui nuovi format mutevoli per la
ristorazione fuori casa. Ispirandosi al successo dei ´temporary store´, anche il mondo della ristorazione fuori casa diventa con-temporaneo, attingendo alla progettazione e al design
per creare nuovi format mutevoli.



In mostra le proposte di sette studi di progettazione che ricostruiranno al vero altrettanti ambienti in cui il consumo di cibi e bevande nei diversi momenti della giornata si intreccia al
consumo di svariate forme d´arte: dalla musica alla danza, dalla lettura fino allo sport. Ciascuna delle sette ambientazioni al vero sarà ispirata a una tendenza contemporanea,
offrendo diversificate specialità gastronomiche da consumarsi nei vari momenti della giornata. Con-Temporary Taste è una mostra-evento ideata e curata da Code.

 

COLPO D’OCCHIO



Organizzazione: Rimini Fiera SpA;
Periodicità: annuale;
Ingresso: rigorosamente riservato agli operatori;
Orari: 9.30-18.00;
Web: www.miafiera.it; www.pianetabirra.it, www.medseafood.com; www.orogiallorimini.it

Leggi Anche
Scrivi un commento