Il Tiramisù trevigiano protagonista alla 70 Mostra del Cinema di Venezia

Il Tiramisù trevigiano protagonista alla 70 Mostra del Cinema di Venezia

“Quale miglior vetrina internazionale della 70 Mostra del Cinema di Venezia per ribadire che il Tiramisù é trevigiano?”. Un appello lanciato dallo chef trevigiano Tino
Vettorello che firma la ristorazione alla kermesse cinematografica e che, in occasione del pranzo delle giurie, ha preparato il più famoso dolce al cucchiaio al mondo secondo la ricetta
della tradizione.

“Il Tiramisù nasce in una città, Treviso, a grande vocazione enogastronomica e con una tradizione dolciaria consolidata. Dovunque si sono sviluppanti varianti ed imitazioni che
hanno dato ampio spazio alla creatività, tanti sono i padri che ne rivendicano l’invenzione, ma solo quello preparato secondo la tradizione della Marca é l’originale”.

Un dolce che ha conquistato i palati dei golosi di mezzo mondo e che, oltre alle giurie é stato apprezzato dal celebre attore George Clooney. Non solo tiramisù nel pranzo
preparato dallo chef Tino Vettorello per i giurati di questa 70 edizione della Mostra del cinema. Protagonista del menu odierno la soriana, declinata in due varianti: un capriccio marinato al
sale e miele sulle erbe fini, ed una tagliata cotta al sale con una salsa al vino raboso ed un timballino di patate. Il tutto innaffiato da una selezione di vini DOC e DOCG dell’Enoteca Veneta.

Numerosi i poli di attrazione gastronomica alla Mostra del Cinema di Venezia ideati dal chef Tino Vettorello “regista” dell’itinerario goloso curato dalla società Tino Eventi di San Polo
di Piave (TV).

La Terrazza Mediterranea, spazio raffinato con una suggestiva vista sul mare dove tutti potranno vivere l’atmosfera glamour della rassegna gustando il meglio della cucina veneta ed
internazionale con un occhio di riguardo per i prodotti ittici della laguna. Vasta la scelta dei vini con una selezione delle migliori etichette dell’Enoteca Veneta in abbinamento ad una ampia
offerta di cocktail internazionali. Il tutto cullati dalle sonorità lounge selezionate dal DJ Misteralf, uno dei nomi di riferimento della scena clubbing che coniuga elettro music con
groove piu’tradizionali.

All’area Garden, spazio con ristorante self service, pizzeria ed un bar informale aperto dal mattino fino all’ultima proiezione notturna, si affianca la Terrazza Palazzo Ex Casinó di
Venezia, location dedicata a colazioni e brunch veloci nelle vicinanze delle biglietterie, dove concedersi di sera un momento di relax con happy hour e dj set.

Per chi desidera invece vivere la mostra del cinema da protagonista, magari trovandosi per commensali al tavolo affianco attori, registi e vip, al terzo piano del Palazzo Ex Casinó di
Venezia, un ristorante “esclusivo” che si affaccia sulla promenade del Lido con proposte enogastronomiche che coniugano territorio e suggestioni internazionali. Lo chef Tino Vettorello salito
alla ribalta delle cronache con piatti dedicati ad attori, quali il “Rombo alla Clooney”, must culinario della scorsa edizione, non mancherá di sorprendere con menu e ricette create
appositamente per ogni occasione.

L’area ristorazione, che include anche un coffee bar ubicato nell’ex Sala Volpi al Palazzo del Cinema, sarà affiancata da un ricco programma di eventi e cene tematiche a cura di alcuni
tra gli chef e i barman più rappresentativi del panorama culinario italiano.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento