Il Tar accoglie il ricorso di San Daniele

Cremona – Il Tar di Brescia ha accolto il ricorso del Comune di San Daniele contro la Regione Lombardia relativo ai risarcimenti per l’alluvione del 2000 ed ha annullato il provvedimento
che era stato impugnato dalla Regione stessa, la sentenza è stata depositata il 20 dicembre, ma le motivazioni sono state rese note solo questa mattina, soddisfazione è stata
espressa dal primo cittadino Giampaolo Dusi, che già sette anni fa rivestiva l’incarico di sindaco.

«Non posso che rallegrarmi del giudizio del Tar – ha commentato Dusi – che riconosce la legittimità delle procedure risarcitorie e accoglie appieno la volontà del Comune di
accompagnare il migliore e più efficace ritorno alla normalità dopo la calamità che ha colpito la mia comunità».
Il Tribunale di appello ha evidenziato come il Comune si sia attenuto, pienamente, alle indicazioni del Decreto Ministeriale.
Ora la Regione è chiamata a «ripercorrere il procedimento di verifica, permettendo il ricorso all’autocertificazione fino all’importo individuale di otto milioni delle vecchie
lire, corrispondenti a poco meno di quattromiladuecento euro».
Soddisfazione è stata espressa anche dal vice Agostino Alloni e dal presidente, Giuseppe Torchio e dal presidente delle Commissione Territorio, Massimiliano Scaiaraffa.

Leggi Anche
Scrivi un commento