Il Senato approva il decreto-legge 171 sul rilancio del settore agroalimentare

 

Nella seduta pomeridiana di mercoledì 26 novembre, l’Assemblea ha approvato con modificazioni il ddl 1175, di conversione in legge del decreto-legge 3 novembre 2008, n. 171,
recante misure urgenti per il rilancio competitivo del settore agroalimentare. Il provvedimento passa ora all’esame della Camera.

Come riferito dal relatore Piccioni, il decreto-legge ha l’intento di porre rimedio alla debolezza del comparto agroalimentare attraverso varie misure nell’ambito della politica
economica del Governo.

Tra le disposizioni, per quanto riguarda la promozione del settore agroalimentare italiano all’estero, viene consentito ad alcune tipologie di imprese di beneficiare del credito
d’imposta del 50 per cento per gli investimenti diretti ad ampliare le quote di mercato all’estero di prodotti agricoli o agroalimentari di qualità.

Per la disciplina dell’assegnazione del contingente annuo di biodiesel defiscalizzato, viene spostato il termine del suo utilizzo al 30 giugno 2009. Vengono poi proposte misure per
risolvere l’emergenza correlata ai tempi e alle procedure contabili relative agli interventi cofinanziati dall’Unione europea nel settore della pesca e dell’acquacoltura, nell’ambito
del Programma strumento finanziario di orientamento della pesca (SFOP).

Leggi Anche
Scrivi un commento