Il 28 marzo sarà l’Ora della Terra: spegniamo la luce per chiedere interventi contro i cambiamenti climatici

Il 28 marzo sarà l’Ora della Terra: spegniamo la luce per chiedere interventi contro i cambiamenti climatici

“Domani centinaia di milioni di persone prenderanno parte a quello che potrebbe essere il più grande movimento globale di tutti i tempi. Earth Hour – alle 20 e 30 ora locale – è
un’opportunità unica per tutti noi di richiedere a gran voce di combattere il cambiamento climatico”.

Con queste parole il Direttore Generale del WWF Internazionale, James Leape, ha spiegato l’Ora della Terra che avrà luogo il 28 marzo, dalle 20,30 alle 21,30. In tutto il mondo grandi
città con i loro monumenti, piccoli comuni, aziende e singoli cittadini nelle loro case spengono le luci per chiedere ai grandi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici. Un
gesto semplice, per accendere un messaggio che risuonerà in ogni angolo del Pianeta.

“Siamo circondati da pessimismo e negatività in questo periodo di crisi -ha continuato Leape – Le economie stanno affondando, l’ambiente viene distrutto e il riscaldamento globale
minaccia tutti noi. Recenti studi hanno dimostrato che è assolutamente possibile evitare gli effetti peggiori della crisi climatica utilizzando tecnologie già esistenti”.

“Passando a energie pulite e rinnovabili, smettendola di distruggere le foreste pluviali e investendo di più in efficienza energetica si potrebbe dimezzare le emissioni di carbonio in
appena 30 anni. Il 2009 è un anno cruciale per il clima. Dobbiamo tutti far pressione sui Governi fino al Summit di dicembre a Copenhagen. Tu puoi entrare a far parte della storia
spegnendo le luci per un’ora domani sera”, ha concluso.

Il 28 marzo in tutto il mondo grandi città con i loro monumenti, piccoli comuni, aziende e singoli cittadini nelle loro case spegneranno le luci. Un gesto semplice, per accendere un
messaggio che seguendo i diversi fusi orari risuonerà in ogni angolo del Pianeta: chiedere ai grandi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici.

L’ambizione è grandissima, saranno coinvolte un miliardo di persone e più di 2.700 città in 83 Paesi del mondo. 100 le città italiane coinvolte, si spegneranno icone
mondiali come la Tour Eiffel, il Colosseo, le Cascate del Niagara, le piccole isole Chatham nel Pacifico e il più alto grattacielo del mondo in Cina. 

Spegni le luci in casa per 60 minuti, aderisci anche tu all’Ora della Terra

Leggi Anche
Scrivi un commento