I vini della Provincia di Alessandria sul Palcoscenico internazionale della Fiera di Dusseldorf

Alessandria – Anche quest’anno la Provincia di Alessandria riconferma la presenza di una rosa scelta di espositori del nostro territorio alla fiera internazionale di vini e
liquori «Prowein», organizzata dall’ente Messe Düsseldorf GmbH col supporto del Deutsches Weininstitut, aperta dal 16 al 18 marzo a grossiti, dettaglianti alimentari,
importatori, albergatori, ristoratori, barkeeper e a tutto il mondo professionale che ruota intorno al vino.

La manifestazione è ormai entrata nel circuito fisso della promozione di vini del Monferrato e l’impegno della Provincia di Alessandria, attraverso l’Assessorato all’Agricoltura ed ai
Prodotti Tipici, è cresciuto negli anni fino a raddoppiare l’area dei produttori della nostra provincia in fiera, interessando una superficie espositiva pari a 100 mq. Anche a ProWine
2008 i nostri vini si avvarranno di questo spazio, segnatamente nel padiglione 3, stand 3C60.
L’Italia sarà presente con 704 produttori, seconda solo alla Germania con 798, e comunque di gran lunga superiore al numero dei francesi con 488, su un totale di oltre 3000 espositori
appartenenti a 43 diversi Paesi.

«Un’ottima vetrina per i prodotti della provincia di Alessandria – sottolineano il presidente della Provincia di Alessandria, Paolo Filippi e l’assessore all’Agricoltura, Davide Sandalo –
il cui tasso di crescita in punti percentuali sul volume totale delle vendite in export per la Germania è risultato soddisfacente, rivelandosi utile anche per il rilancio delle
eccellenze del territorio, in linea col trend generale dell’Italia che, nel 2007, ha esportato 18 milioni di ettolitri (cioè il 35% su un totale prodotto di 51 milioni di ettolitri), con
un incremento rispetto al 2006 di circa 10 punti percentuali».
Il principale mercato di sbocco resta la Germania, seguita da Stati Uniti, Regno Unito e Svizzera (elaborazioni del Sistema Informativo Nazionale per il Commercio Estero su dati ISTAT).

Grazie al supporto dell’agenzia Communication Office Düsseldorf di Michael Zerban, in collaborazione con Katrin Walter della rivista specializzata «Wein Plus», sono state
sviluppate azioni di comunicazione mirate ed è stato predisposto un piano di start-up per favorire la conoscenza dei marchi del Monferrato e del Gavi presso il mercato di lingua tedesca.
Tale lavoro è consistito nella pubblicazione di alcuni articoli concernenti il Timorasso, il Dolcetto, il Gavi ed il Grignolino sulla rivista specializzata «Wein Plus», il
cui bacino di utenza di oltre 2.000.000 di contatti/anno spazia dalla Germania all’Austria alla Svizzera.
Schede descrittive sulle aziende e i vini della provincia sono state inviate a circa 2.500 buyers attraverso un servizio di e-mailing promo-informativo, con la finalità di favorire la
possibilità di incontri presso lo stand.
A ProWein verranno anche distribuiti brochure, depliant, mappe del territorio e il catalogo delle aziende partecipanti con schede tecniche relative agli espositori ed i prodotti.
Momento focale della presenza alessandrina a Prowein saranno gli incontri e le degustazioni guidate in calendario il 16 marzo alle ore 15 sul tema «Barbera, land and brand»,
lunedì 17 sempre alle 15 con «Gavi, un grande bianco italiano» e, per concludere, martedì 18 alla stessa ora con «Gli aromatici, il lato dolce del vino».

Tra le tematiche di grande attualità il riconoscimento in febbraio della DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) attribuita, all’unanimità, dal Comitato Nazionale
Vini alla «Barbera d’Asti» e alla «Barbera Monferrato Superiore». La Barbera, con una produzione di 100 milioni di bottiglie in Piemonte, rappresenta un vino di
eccellenza per la nostra provincia, un’immagine da spendere a livello internazionale non solo a livello di marchio, ma soprattutto a livello territoriale. Il riconoscimento della DOCG non
potrà che rafforzare il valore comunicativo reso dallo slogan «Barbera, land and brand».
Altro punto a favore della nostra provincia è la buona collocazione che il Gavi trova sul mercato tedesco: su oltre 10.000.000 di bottiglie esportate un 35% pieno è diretto
esclusivamente alla Germania (stime del Consorzio Tutela del Gavi).

Questi i partecipanti alla collettiva alessandrina a Düsseldorf:

– L’Associazione Alto Monferrato con il Consorzio Tutela del Gavi e le aziende Bianca Vini, Castello di Tagliolo, Distilleria Gualco, La Marchesa, La Mesma, Lo Zerbone e Tacchino.

– L’ Enoteca regionale del Monferrato con le aziende La Casaccia, La Colombera, La Tenaglia e La Zerbetta-Rugrà.

– L’Enoteca regionale Acqui con le aziende Convento Cappuccini, Marenco e Servetti Vini.

La Provincia, nel prendere atto delle scelte della Camera di Commercio di Alessandria di non partecipare all’iniziativa, si è fatta carico, insieme all’Associazione Alto Monferrato e
alle Enoteche Regionali, dei maggiori costi che ne sono derivati.

Leggi Anche
Scrivi un commento