Guantanamo, la Corte Suprema dice sì al ricorso nelle Corti Federali

I detenuti di Guantanamo potranno ricorrere ai tribunali ordinari contro la loro carcerazione, lo ha deciso la Corte Suprema degli Stati Uniti pronunciandosi per la terza volta sulla linea
dell’amministrazione Bush che ha sempre sostenuto l’esclusiva giurisdizione dei tribunali speciali.

La sentenza potrebbe avere effetti immediati sui processi in programma a Guantanamo, tra cui quello ai presunti responsabili dell’11 settembre, e sul futuro dei 270 detenuti, classificati come
«nemici combattenti», che ancora si trovano nella base. La Casa Bianca ha fatto sapere che valuterà le conseguenza della decisione della Corte Suprema.

Leggi Anche
Scrivi un commento