Grande successo per la prima crociera del Buon Ricordo a bordo della MSC Poesia

Grande successo per la prima crociera del Buon Ricordo a bordo della MSC Poesia

Grande successo per la prima Crociera del Buon Ricordo sulla MSC Poesia, che a fine ottobre ha fatto rotta da Venezia nel Mediterraneo tra Grecia, Turchia e Croazia per uno straordinario
viaggio nel gusto: buongustai, gourmet, collezionisti dei famosi piatti del Buon Ricordo hanno partecipato in massa, divertiti e incuriositi, ai vari appuntamenti (dalle cene ai corsi di
cucina) del ricco e articolato programma.

 

Sette i ristoranti del Buon Ricordo che hanno celebrato a bordo le specialità della cucina regionale italiana, nel corso di altrettante riuscitissime cene, durante le quali hanno
proposto il piatto portabandiera del loro locale: Moderno di Erice (con Scaloppine di cernia agli agrumi  di Sicilia), Bamboo di Kanagawa – Giappone (con il Pollo alla Toscana), Enoteca
Del Duca di Volterra (con la sua famosa Ribollita), Là Di Moret di Udine (con Polente cuinciade, ovvero una polenta condita al Montasio e patate croccanti, affiancata da una coscetta
d’oca nostrana), Barbieri di Altomonte (con Cosciotto di montone al ginepro), Petrini di Parigi (con Piccioncino Notre Dame, secondo un’antica ricetta toscana, accompagnato da una spadellata di
patate e funghi). Ad essi si è affiancato L’Obelisco, ristorante di bordo della MSC Poesia, entrato lo scorso anno nell’URBR, che ha proposto il suo piatto del Buon Ricordo, ovvero
Gamberoni saltati all’aglio dolce in un nido di spinaci novelli con pinoli e capperi.

Come è tradizione del Buon Ricordo, a ricordo delle serate, i commensali hanno ricevuto in omaggio un piatto del ristorante, realizzato a mano dagli artigiani di Vietri sul mare, in
tiratura limitata, con la dicitura Crociera del Buon Ricordo.

 

Oltre 250 persone hanno gustato ogni sera le “specialità del Buon Ricordo” e tantissimi sono stati i partecipanti alle altre iniziative in tema gastronomico, dalle degustazioni guidate
di vini (si sono assaggiati, fra gli altri, i Rossi Igt Giusto alla Balze e Marcampo dell’Azienda vinicola Marcampo di proprietà di Genuino Del Duca, uno dei ristoratori a bordo, e il
celeberrimo Vino della Pace della Cantina Produttori di Cormòns, che nasce da vitigni provenienti dai cinque continenti e raccoglie in sé tutto il sapore della Terra) agli
applauditi corsi di cucina diretti e coordinati dal noto Chef Patron Paolo Teverini. Nella scenografica cornice del teatro di bordo Carlo Felice, i ristoratori protagonisti delle cene hanno
dimostrato in diretta l’esecuzione della loro specialità, hanno svelato i loro piccoli segreti e hanno risposto alle numerose domande dei partecipanti, ai quali è stato consegnato
alla fine un attestato di partecipazione. Perfetta l’organizzazione, con telecamere sui fornelli e sulle operazioni di manipolazione (che venivano poi proiettate sul grande schermo) e commenti
e istruzioni in simultanea in due lingue, italiano e inglese.

 

“Un bilancio più che positivo – commenta il Presidente dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo Ovidio Mugnai – Eccellente infatti è stata l’organizzazione della MSC Poesia, una nave
all’avanguardia della tecnica, con grande capacità di accoglienza, di confort a bordo e di conduzione delle escursioni a terra. Altrettanto impeccabile il lavoro dei nostri ristoratori,
che sono stati veramente i portabandiera della grande tradizione culinaria italiana. Il successo dell’iniziativa induce a credere che sarà ripetuta, in questa o in altre forme, per
consolidare il rapporto tra MSC Crociere, tradizionalmente attenta alla qualità della cucina a bordo e a quella italiana in particolare, e l’Unione Ristoranti del Buon Ricordo, che –
come noto – è la più nota Associazione selettiva dei ristoranti fedeli portatori e valorizzatori del grande mosaico della cucina italiana di qualità.”

Leggi Anche
Scrivi un commento